CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.09.2017

Danze e suoni dall’Europa per inaugurare il Tocatì

La chiesa di Sant’Anastasia fa da sfondo all’esibizione di una delegazione straniera di danzatori che ha salutato la cerimonia inaugurale del festival internazionale dei giochi in strada FOTO MARCHIORIUn gruppo di danzatori in costume tradizionale si esibisce durante la sfilata inaugurale del Tocatì
La chiesa di Sant’Anastasia fa da sfondo all’esibizione di una delegazione straniera di danzatori che ha salutato la cerimonia inaugurale del festival internazionale dei giochi in strada FOTO MARCHIORIUn gruppo di danzatori in costume tradizionale si esibisce durante la sfilata inaugurale del Tocatì

Stù, morra, calciobalilla, parkour, glima, gouren, fionda. Tutte le lingue ludiche d’Europa s’incontrano al Tocatì, il festival internazionale dei giochi in strada organizzato da Associazione Giochi Antichi e Comune in centro storico con il sostegno di numerosi sponsor, fino a domani sera, inaugurato con la tradizionale sfilata da piazza Erbe a Sant’Anastasia.

La pioggia ha rallentato la cerimonia inaugurale preceduta dalla generosa esibizione di «pizzica» dei ballerini, della cantante e dei suonatori del Gruppo musicale Salento Ensemble portati in città per il Tocatì dall’associazione Amici del Salento di Verona. A salutare l’avvio della quindicesima edizione del Tocatì il sindaco Federico Sboarina, l’assessore alla cultura Francesca Briani, insieme a diversi colleghi della Giunta, al presidente del Consiglio comunale Ciro Maschio, ai parlamentari veronesi del Pd, alla console austriaca Isabelle Von Schönfeldt.

Il presidente di Aga, Paolo Avigo, ha salutato con entusiasmo l’arrivo dei danzatori e dei suonatori delle 15 delegazioni europee, che si sono esibiti, applauditissimi, davanti a Sant’Anastasia, con i loro coloratissimi costumi tradizionali. Alla fine inaugurazione della mostra nella chiesa di San Giorgetto sul mito del combattimento e i suoi cultori.

In programma 200 eventi tra giochi, incontri e iniziative ludiche e culturali, laboratori per bambini, musiche e danze, installazioni, mostre, con 500 volontari mobilitati per garantire servizi e sicurezza. Tocatì è anche un’occasione per scoprire angoli insoliti della città e conoscere altre culture. In piazza dei Signori, che diventa piazza delle Regioni Europee, tra gli ospiti c’è l’Austria che nel suo eco-stand tutto di cartone propone giochi con gli animali per i bambini e una panoramica dell’offerta turistica austriaca. La tradizione contadina veronese sarà al Tocatì con due laboratori didattici per imparare a intrecciare i cesti con le «strope» e a fare il formaggio. Le aziende agricole di Coldiretti Verona si trovano oggi e domani dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 nel cortile della Biblioteca Civica (entrata da via dietro San Sebastiano 2) con gli esperti delle aziende agricole Malga Vazzo di Velo Veronese e i Sestari della Valtramigna. Coldiretti fornirà anche quest’anno all’Osteria del Gioco, in via San Giacomo alla Pigna, prodotti delle aziende agricole e agrituristiche di Campagna Amica come olio, insaccati, trota sott’olio, mele e pere. Altro punti di ristoro in lungadige San Giorgio, con la Cucina del festival.

Tra le numerose iniziative To Taxi, a cura di RadioTaxi Verona, un modo nuovo e originale per raccontare Verona ai visitatori, partendo dalla Bra e proseguendo lungo stradine e viuzze nascoste, sopra ponti storici e su e giù per le Torricelle. A far da guida, un tassista dalla lunga esperienza, che mescolerà aneddoti e curiosità sulla città scaligera con esperienze e ricordi. E con To Campanile viaggio nell’antica tradizione campanaria veronese.

Elena Cardinali
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1