CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

26.10.2017

Amo riparte bistrot
«Cucina italiana con cenni dal mondo»

Luca Gambaretto ha inaugurato il BistrotAmo FOTO MARCHIORI
Luca Gambaretto ha inaugurato il BistrotAmo FOTO MARCHIORI

E cinque. Luca Gambaretto, 28 anni, una laurea in Economia e Commercio, brillante imprenditore della ristorazione, ha inaugurato il suo quarto locale, AmoBistrot, in vicoletto Due Mori, traversa di corso Sant’Anastasia, forse la sfida più impegnativa della sua carriera che lo ha visto prima prendere la direzione dell’elegante ristorante Maffei in piazza Erbe, già condotto dalla sua famiglia, e quindi avviare altri due locali più «easy», l’Oblò di corso Cavour (che ha un locale gemello a Trento) e a settembre il Saos, in via Oberdan, ispirato alla cucina salutista. Finora il ristorante Amo, passato sotto diverse gestioni, non era riuscito a decollare, ma Gambaretto è fiducioso.

«La mia visione è far incontrare l’arte con il cibo», spiega. «Per questo ho messo alle pareti molte opere di Tom Colbie, un artista veronese che interpreta la città con il tema dell’astronauta. La cucina sarà semplice, informale, tradizionale ma anche con incursioni estere, molto italiana con qualche tocco in giro per il mondo. Cinque antipasti, altrettanti primi e secondi, aperto a pranzo e a cena e, la domenica, una proposta di brunch». E.CARD.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1