CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.03.2017

Affrontare vecchiaia e malattie partendo dalla cura di sé

La presidente  Adriana Vicentini (al centro) dell' Inner Wheel di Verona con alcune socie
La presidente Adriana Vicentini (al centro) dell' Inner Wheel di Verona con alcune socie

La cura di sé sarà l’argomento della tavola rotonda, «Mi voglio bene. Più preziosi dei tesori di un forziere sono i tesori del corpo e, ancora prima, quelli del cuore» promosso dall’Inner Wheel Club di Verona, domani, 21 marzo, alle 16.30, all’Hotel Due Torri, in Sala Casarini.

L’incontro, a ingresso libero, volge l’attenzione a un argomento di grande attualità: come prendersi cura di se stessi partendo da una corretta prevenzione. Ormai tutti sanno quanto è importante adottare stili di vita salutari per ridurre il rischio di sviluppare un cancro ed altre patologie, ma è importante fare chiarezza con l’aiuto degli esperti per capire cosa dice e consiglia la scienza. Per questo l'incontro ci fornirà consigli su salute e benessere con un focus importante sulla prevenzione, indicando corretti stili di vita quotidiani.

Volersi bene è fondamentale anche per combattere una malattia complessa come il cancro con determinazione e creatività. Lo ha dimostrato Maria Teresa Ferrari, giornalista e curatrice di eventi d’arte e cultura, che a 50 anni si è trovata ad affrontare quello che lei chiama «l’ospite inatteso».

«Abbiamo scelto di dedicare questo service, che permetterà, fra le altre cose, di donare dei copricapi alle donne in chemioterapia», spiega Adriana Vicentini, presidente del club di Verona, al progetto di Maria Teresa Ferrari che, con “La Cura Sono Io“, sta dimostrando quanto la volontà, unita al sorriso quotidiano, espressione di ottimismo e positività, sia fondamentale per la propria guarigione ma anche un’opportunità di rinascita, un’occasione per reinventarsi».

Proprio per poter aiutare tante altre donne ad accettarsi con un look diverso, a vedersi con nuovi occhi, a non immedesimarsi con la malattia, la giornalista ha trasformato il suo «credo» in un progetto che oggi è diventato associazione culturale. «Terry» non si dedicherà solo ai «cappelli ad arte», copripensieri ricchi di valori, che amano il sorriso e i pensieri positivi, ma la sua agenda è già fitta di testimonianze, incontri, idee. E proprio in sintonia con i linguaggi dell’arte, che saranno una costante de «La Cura Sono Io», la giornata si arricchirà delle letture di Sandra Ceriani.

Volersi bene parte dalla prevenzione quotidiana; la ricerca e la sperimentazione sono le uniche vie per rendere il cancro sempre più curabile: fondamentali saranno i suggerimenti che darà la professoressa Annamaria Molino, oncologa senologa, da poco responsabile della delegazione di Verona Fondazione Umberto Veronesi, incarico che corona l’impegno dedicato alla clinica medica e all’insegnamento universitario, oltre che alle capacità dimostrate nella conduzione in veste di direttore dell’Unità operativa complessa di Oncologia medica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata (Aoiu) di Verona fino al 2015.

Alla tavola rotonda, condotta dalla giornalista Anna Zegarelli, parteciperà la dottoressa Luisa Bissoli, geriatra nutrizionista dell’Aoui e responsabile della Sezione Alta Intensità Assistenziale della Geriatria B di Borgo Trento, a raccontare quanto la nutrizione sia fondamentale per la persona e la società. C’è una stretta sinergia tra quello che è il nostro stile di vita, in particolare quello che mangiamo, e quelli che sono i nostri modelli di salute. L’alimentazione è la variabile che più di tutte determina come invecchiamo. Ed è per questo che è fondamentale insegnare alla gente non solo a mangiare, ma anche a come gestire la propria quotidianità che deve sempre prevedere dell’attività fisica.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1