Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
domenica, 23 settembre 2018

Bocelli show, Tosi
attacca: «400 omaggi
e vie di fuga chiuse»

L'entrata del concerto di Bocelli

«Uscite di sicurezza occupate e via di fuga bloccate. Centinaia di persone paganti costrette ad occupare le vie di fuga e le uscite di sicurezza. In caso di pericolo ed evacuazione cosa sarebbe accaduto?».

Le accuse sono dell'ex sindaco di Verona Flavio Tosi con i consiglieri comunali della Lista Tosi e di Ama Verona Alberto Bozza, Patrizia Bisinella e Paolo Meloni e riguardano il recente concerto di Andrea Bocelli in Arena.

Tosi insiste: «Inoltre pare siano stati concessi 400 ingressi gratuiti, un numero spropositato che non si giustifica nemmeno per un evento di tale portata. Ma poi Sboarina non aveva annunciato che avrebbe eliminato gli omaggi in Arena? Sboarina in qualità di Presidente di Fondazione Arena e Gianmarco Mazzi come responsabile dell’Extralirica chiariscano».

 

Sulle vie di fuga in particolare insiste: «Il fatto purtroppo ha anche rilevanza penale. In un evento straordinario come quello di Bocelli che è stato veicolo di un grande ritorno di immagine per Verona, la Fondazione Arena avrebbe dovuto essere inappuntabile».