CHIUDI
CHIUDI

12.01.2019

Blocco Euro 4, primo giorno di divieto
senza multe. E ci sono Comuni «ribelli»

Agente della polizia municipale in mezzo al traffico si protegge dallo smog con una mascherina
Agente della polizia municipale in mezzo al traffico si protegge dallo smog con una mascherina

Nessuna multa a Verona nella prima giornata di applicazione del divieto di circolazione per le auto diesel Euro 4, che interessa la città e altri 16 Comuni della cintura urbana.  Si tratta di Bussolengo, Buttapietra, Castel d'Azzano, Fumane, Grezzana, Lavagno, Mezzane di Sotto, Negrar, Pescantina, San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo, San Pietro in Cariano, Sommacampagna, Sona, Villafranca e Bovolone. 

 

Il provvedimento antismog non piace però a molti sindaci della provincia, che non applicheranno le norme e ci tengono a far sentire la loro voce sfidando i divieti. Arturo Alberti di Grezzana spiega: «Secondo i nostri tecnici il blocco non è necessario». Gianluigi Mazzi (Sona): «I controlli sono impossibili». Altri primi cittadini chiedono azioni coordinate, ma il malcontento è evidente. I cittadini si dividono sull’ordinanza, di difficile applicazione per chi usa l’auto per lavoro. Numerose sono le deroghe come i veicoli che comunque possono circolare.

Perina e Fiorin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1