CHIUDI
CHIUDI

15.12.2018

Bauli: «Grandi
opere? Vanno fatte
e fatte in fretta»

Da sinistra: Carlo Carraro, Alberto Minali, Francesco Profumo, Michele Bauli, Alessandro Mazzucco (foto Marchiori)
Da sinistra: Carlo Carraro, Alberto Minali, Francesco Profumo, Michele Bauli, Alessandro Mazzucco (foto Marchiori)

Mentre oggi, alle 10.30, scendono in piazza Bra i «Sì Tav», ieri in un convegno organizzato da Confindustria Verona, il presidente Michele Bauli ha dichiarato:«Sono ottimista che le grandi opere infrastrutturali verranno fatte. Abbiamo detto al ministro Danilo Toninelli di fare in fretta con le analisi costi-benefici anche perché le avevamo già fatte, non è che avevamo fatto le cose a caso. Bisogna farle e bisogna farle in fretta», ha incalzato.

 

Poi ha sottolineato: «Quello che dà vita è il lavoro, non la carità, e il lavoro lo danno le imprese. Nel programma del Governo non c'è l'impresa al centro, non c'è la possibilità di creare lavoro. Noi non critichiamo il Governo», ha precisato Bauli, «ma le politiche del Governo. È necessario rendere un po' più facile la vita a chi crea lavoro». All'incontro, svoltosi al Teatro Ristori, hanno partecipato anche il presidente dell'ente scaligero Alessandro Mazzucco, il numero uno della Compagnia di San Paolo Francesco Profumo e l'a.d. di Cattolica Alberto Minali.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1