CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.01.2018

Bagni pubblici in Bra
per disabili: si apre
Palazzo Barbieri

Da sinistra, il sindaco Sboarina, Sofia Righetti e l'assessore Bertacco
Da sinistra, il sindaco Sboarina, Sofia Righetti e l'assessore Bertacco

Il sindaco Federico Sboarina e l’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco hanno incontrato nel pomeriggio Sofia Righetti, l’atleta paralimpica che ha segnalata nei giorni scorsi il disservizio ai bagni pubblici di piazza Bra, per informarla sulla decisione adottata dall’Ente a risoluzione del problema. Già da ieri, infatti, dopo l’immediato provvedimento da parte dell’assessore Bertacco, i servizi igienici al piano terra di palazzo Barbieri sono stati resi disponibili all’accesso da parte delle persone con disabilità.

 

“Uno dei nostri obbiettivi – sottolinea il sindaco Sboarina – è fare di Verona una città accessibile a tutti. Per questo, ci attiviamo sulle segnalazioni e, contemporaneamente, attraverso il lavoro dell’assessore Segala, è in fase di sviluppo il Piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche cittadine. Un programma di interventi complesso, mai sviluppato prima, che oltre ad accrescere l’accessibilità di Verona dovrà formare una nuova cultura urbanistica e sociale, in grado di rendere normalità la fruibilità della città da parte di tutti”.

 

“Dall’entrata dipendenti di palazzo Barbieri, accessibile 24 ore su 24 – precisa l’assessore Bertacco – i bagni saranno sempre aperti e raggiungibili. Dopo la segnalazione è stata immediatamente individuata una soluzione in grado di fornire, fino alla sistemazione del guasto, servizi igienici a disposizione delle persone con disabilità nell’area di piazza Bra”.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1