CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

27.03.2018

Piscine Belvedere,
chiusura revocata
ma futuro incerto

Le piscine Belvedere
Le piscine Belvedere

Dietrofront: le piscine Belvedere di Borgo Venezia restano aperte. Il Comune ha trovato l'accordo con l'associazione sportiva bresciana Leaena e la chiusura annunciata per il prossimo 31 marzo è stata revocata. Il servizio procederà dunque regolare e i prossimi corsi di nuoto e di fitness ripartiranno già la prossima settimana. Appresa la notizia, i 15 dipendenti della struttura hanno letteralmente fatto salti di gioia, tra sorrisi e abbracci con gli utenti dell'impianto. La convenzione tra Comune e Leaena andrà avanti come da accordi già deliberati, ma l'assessore allo Sport Filippo Rando si è impegnato a effettuare a breve un sopralluogo con i tecnici per valutare le reali condizioni della struttura. «Abbiamo chiarito le incomprensioni insorte per lo più per problemi di comunicazione», ha spiegato Rando, «la gestione continuerà a offrire l'ottimo servizio rispettando il contratto in essere. La piscina ha problemi che dovranno essere risolti con la nuova gestione che entrerà il 15 giugno e verrà individuata con un nuovo bando. Ad ogni modo farò di persona un sopralluogo per verificare lo stato dell'impianto».

«Potete tornare a fare sonni tranquilli, ce l'abbiamo fatta», ha detto il direttore Graziano Turolo abbracciando alcuni suoi dipendenti, «l'assessore Rando mi è sembrato molto collaborativo e siamo contenti di questo accordo, incrociamo le dita e partiamo subito con la calendarizzazione dei prossimi corsi». All'incontro tra l'assessore Rando e il direttore Turolo si è presentata anche la presidente della sesta circoscrizione Rita Andriani, sollecitata da residenti e dipendenti, ma non è stata fatta entrare. «Subito ero arrabbiata, ma poi è stato trovato l'accordo e questo è ciò che più conta», ha commentato. «Non voglio fare polemica, per me era importante esserci in rappresentanza dei cittadini del territorio e dei dipendenti che mi avevano espressamente chiesto di presenziare all'incontro. Appena finita la riunione sono stata comunque informata della decisione. Ora monitoreremo con attenzione la situazione e non lasceremo soli dipendenti e utenti. Seguiremo da vicino il prossimo bando e insisteremo affinché esca il prima possibile».

 

Sì, perché il bando per la prossima gestione, che partirà il 15 giugno, deve ancora essere pubblicato, come sottolineato dai consiglieri comunali Alberto Bozza di Lista Tosi e Paolo Meloni di Ama Verona: «Siamo preoccupati perché il nuovo bando non è ancora stato approvato dalla giunta. Ormai mancano poco più di due mesi alla scadenza dell'attuale gestione e non vogliamo correre il rischio di rimanere scoperti. Non vogliamo essere critici, ma soltanto sollecitare la pubblicazione del bando. Gli utenti sono tornati a frequentare la struttura grazie all'ottima gestione di Leaena, ma in caso di ennesima chiusura difficilmente riusciranno a dare ancora fiducia alle piscine Belvedere. Siamo contenti dell'accordo trovato, ma dobbiamo individuare in tempo utile il prossimo gestore per dare continuità».

Ludovica Purgato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1