CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

24.07.2017

Pista ciclabile in via Todeschini
Il progetto c’è, non il tracciato

Via Todeschini a Borgo Trento. La pista ciclabile resta al momento solo un progetto
Via Todeschini a Borgo Trento. La pista ciclabile resta al momento solo un progetto

Borgo Trento, pista ciclabile: in via Todeschini c’è il progetto, ma non il tracciato. Riqualificata nel 2010, la strada che collega piazza Vittorio Veneto con viale della Repubblica, e prosegue per l’ex Arsenale, è scelta dai ciclisti in alternativa alla trafficata via IV Novembre, ma è ancora sprovvista di percorso protetto. Tracciato che, al contrario, era previsto dal progetto di riqualificazione costato 420mila euro.

Per far posto alla ciclabile, protetta da un cordolo, era stata ristretta l’area verde centrale e doveva essere una pista bidirezionale. La scelta, però, fu di disegnare alcuni stalli auto e della ciclabile non si fece più nulla. Eppure, proprio il restringimento al centro della strada era il punto di partenza per la creazione della percorso ciclabile.

Un tema che apre un dibattito sull’opportunità o meno di dare spazio alle biciclette anche, laddove, vi sia la necessità di togliere qualche stallo auto, come era stato ipotizzato in via da Monte dalla precedente amministrazione. Un disegno quest’ultimo, che nelle intenzioni, dovrebbe collegarsi alle piste ciclabili previste sui marciapiedi di viale Nino Bixio. Anche queste, però, non ancora create.

A favorire il dibattito sull’opportunità o meno di disegnare nuovi percorsi ciclabili è stata la recente diffusione da parte di Fiab, Amici della Bicicletta, di una mappa che rileva i punti più delicati tra Parona e Borgo Trento, con rischi e proposte. A mettersi dalla parte delle biciclette è Paolo Padovani, amministratore del sito Facebook «Sei di Borgo Trento se ...», che pone sullo stesso piano auto e bici. Ma, «con il supporto di parcheggi e di un efficiente servizio di trasporto pubblico». I cittadini accusano la «mancanza di piste ciclabili “serie” e continuative» e c’è anche chi sta dalla parte degli automobilisti puntando il dito contro i «ciclisti in contromano, sui marciapiedi, che tagliano la strada senza controllare se dietro hanno qualcuno e che legano le biciclette dove capita senza pensare a mamme con carrozzine o persone disabili con carrozzelle».

Per Padovani, «certi comportamenti si possono comprendere, laddove mancano piste ciclabili o dove non ci sono rastrelliere disponibili». «Non si tratta di prevalere», dice, «ma di dare ad ogni mezzo il proprio spazio». C’è chi non ci sta: «Non si può considerare solo la bicicletta come mezzo di trasporto “political correct”». Piuttosto, «togliamo le auto parcheggiate dalle strade e lasciamo il parcheggio solo ai residenti». Fioccano anche le proposte come la creazione di una pista ciclabile «sul marciapiede sinistro di viale Colombo, a fianco dei campi sportivi». Non mancano neppure le critiche alle proposte Fiab come quella di istituire in via 24 Maggio il limite di 30 chilometri orari quando «la corsia preferenziale serve agli autobus per non avere intoppi» o ai disegni dei percorsi sui marciapiedi di viale Nino Bixio ritenuti «pericolosi per la presenza di numerosi passi carrai e diverse strade laterali».

Il ritorno sulla necessità del rispetto del codice della strada da parte anche dei ciclisti propone alcuni accorgimenti come «la posa di una targhetta sulle biciclette, l’assicurazione obbligatoria e l’uso obbligatorio del giubbino riflettente». Unanime è la necessità del senso civico: «Devono averlo sia gli automobilisti che i ciclisti».

Marco Cerpelloni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1