CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.07.2018

Stefani inaugura la tre giorni della Lega

Il ministro veronese della famiglia Lorenzo Fontana
Il ministro veronese della famiglia Lorenzo Fontana

Era atteso ad Oppeano stasera, per l’apertura della Festa della lega il ministro dell’ interno e vicepremier Matteo Salvini. Ma, per il protrarsi di impegni istituzionali improrogabili, la visita dell’attesissimo leader è slittata alla sera successiva, domani. Ieri era già stato tutto prediposto per l’arrivo del numero uno del Carrocio e responsabile del Viminale. Il vertice in Prefettura, tra il sindaco, Pierluigi Giaretta, le forze di polizia e il prefetto Salvatore Mulas si era appena concluso per assicurare la massima sicurezza al ministro, quando è giunta la notizia dello slittamento al primo cittadino. Così la 21esima Festa della Lega ad Oppeano, manifestazione organizzata dalla sezione della Lega Salvini Liga veneta di Oppeano e dalla segreteria provinciale del Carroccio, sarà aperta in località le Fratte, in piazza Marcolongo, da Erika Stefani, neo ministro per gli Affari regionali e autonomie. Con lei l’eurodeputata Mara Bizzotto, l’assessore regionale Roberto Marcato e il segretario regionale della lega, Gianantonio Da Re. Questo cambiamento di programma porterà Matteo Salvini domani alle 21 a fianco del ministro Lorenzo Fontana. Salvini, neo ministro dell’Interno, racconterà il suo impegno sull’immigrazione. Il veronese Lorenzo Fontana è ministro per le politiche della famiglia. Domani serata danzante sarà animata dalle 21 dall’Ipotesi Band. La tre giorni leghista si concluderà domenica, quando è previsto il comizio di Roberto Ciambetti, presidente del Consiglio regionale del Veneto. Il complesso di Alida Ferrarese suonerà dalle 21 musica da ballo. Ogni sera dalle 19 chiosco per cenare: nel menù piatti della tradizione. •

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1