CHIUDI
CHIUDI

21.12.2018

«Non è stato fatto nulla per avere più sicurezza»

Mattia Galbero
Mattia Galbero

Dopo le aggressioni e le rapine in due case del paese, avvenute domenica 16 e lunedì 17 dicembre, rispettivamente nel capoluogo e nella frazione di Ca' degli Oppi, il capogruppo di minoranza della lista «Forza Oppeano – Galbero sindaco», Mattia Galbero, esprime vicinanza alle vittime e punta l’indice contro l'amministrazione comunale. L’accusa rivolta alla Giunta del sindaco Pierluigi Giaretta è quella «di non aver fatto nulla per aumentare la sicurezza ad Oppeano». Anche alla luce della mozione proprio sulla sicurezza, che lo stesso Galbero aveva presentato esattamente un anno fa, dopo una serie di episodi analoghi, che avevano interessato sempre la frazione di Ca' degli Oppi e che erano sfociati anche in un rocambolesco inseguimento notturno dei residenti ad una banda di ladri, in mezzo ai campi. «Da allora, forse la serie di eventi criminosi si sarebbe interrotta, se si fosse dato seguito alla mozione che ho presentato un anno fa e che è stata votata all'unanimità dal consiglio comunale», sostiene Galbero. Mozione che chiedeva di far funzionare tutte le telecamere e di aggiornare il sistema di videosorveglianza, implementandolo con nuove apparecchiature per la lettura delle targhe. Inoltre, Galbero sollecitava l'assunzione di personale per la polizia locale del distretto e l'acquisto di due autovetture sempre per i vigili. Oltre che il ricorso anche alla vigilanza privata notturna e alla stesura di un accordo con i volontari dell'associazione nazionale carabinieri di Oppeano - Isola Rizza, per sorvegliare i centri abitati specie nelle ore serali. «Nulla di tutto ciò è ancora stato fatto. É trascorso inutilmente un anno e l’amministrazione ha pure lasciato scadere il contratto con la vigilanza privata, proprio nel momento in cui serve di più», osserva il capogruppo di opposizione. «Così sono successe ancora violente rapine e sempre in quella via San Francesco già presa di mira nel 2017». «Nella seduta del consiglio comunale dello scorso 18 dicembre, il sindaco, per ragioni di tempo, ha rinviato a gennaio le risposte sui mancati provvedimenti sulla sicurezza, che speriamo di vedere presto», conclude Galbero.

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1