CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

01.03.2018

Discarica Ca’ Bianca Il Tar respinge il ricorso del Comune

Pierluigi Giaretta
Pierluigi Giaretta

Il Consiglio comunale di Oppeano ha dovuto riconoscere un debito fuori bilancio di poco più di 4mila euro perchè il Comune è stato condannato dal Tribunale amministrativo regionale del Veneto a pagare le spese di lite per il ricorso che aveva presentato, assieme a San Giovanni Lupatoto e Bovolone, contro la Regione, il Comune di Isola Rizza e altri soggetti riguardo l'ampliamento della discarica di Ca' Bianca, a Campagnola di Zevio. Ricorso che è stato rigettato dal Tar Veneto. Le spese legali sono state ripartite equamente tra i tre enti locali che hanno presentato ricorso, preparato dallo studio legale Ceruti. Oppeano, assieme a Bovolone e San Giovanni Lupatoto, si erano opposti nel dicembre del 2016 al via libera deliberato dalla Regione a favore della proprietà di Ca' Bianca, con il consenso del Comune di Zevio, per l'ampliamento, pari a 300mila metri cubi, della discarica di inerti zeviana. Nello stesso impianto si potranno smaltire anche i rifiuti per bonificare la cava in località Bastiello, ad Isola Rizza, che si trova a 15 chilometri di distanza in linea d'aria da Ca' Bianca. A differenza dei Comuni di Zevio ed Isola Rizza, favorevoli all'operazione, i consigli comunali di Oppeano, Bovolone e San Giovanni Lupatoto, chiamati ad esprimersi come confinanti, si sono schierati contro l'ampliamento di Ca' Bianca e la bonifica della cava di Isola Rizza. Ma la Regione non ha considerato la triplice opposizione. Ai tre enti non è rimasto così che adire le vie legali. «Il Tar», ha spiegato il segretario comunale Chiara Mazzocco, «ha sostenuto che le autorizzazioni sono regolari e l'istanza della proprietà ha completato legittimamente il suo iter». «Tuttavia», ha aggiunto il sindaco Pierluigi Giaretta, «abbiamo proseguito, sempre assieme agli altri due Comuni, la battaglia, presentando opposizione alla sentenza del Tar in Corte d'Appello». •

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1