CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.02.2018

Auguri speciali per i 50 anni di una «leader»

Catia Tosi con suo marito Gianluca e i loro due figli DIENNEFOTOLa pagina acquistata sul nostro giornale per fare gli auguri a Catia
Catia Tosi con suo marito Gianluca e i loro due figli DIENNEFOTOLa pagina acquistata sul nostro giornale per fare gli auguri a Catia

Zeno Martini Nel giorno del suo compleanno ha ricevuto un grazie speciale come donna, come mamma e come imprenditrice. I suoi familiari e suoi dipendenti hanno acquistato infatti un’intera pagina su L’Arena, nell’edizione di lunedì scorso, non solo per farle gli auguri ma anche per dimostrarle tutta la loro gratitudine ed il loro attaccamento in occasione dei suoi 50 anni. Una sorpresa davvero riuscita, tanto che Catia Tosi, il giorno dopo aver ricevuto l’insolito ma graditissimo omaggio, è ancora emozionata per aver visto riprodotte la sua foto e la sua storia in migliaia di copie diffuse dal nostro quotidiano. Molte delle quali sono ancora sparse tra gli uffici e il negozio della sua ditta, la «Beper», a Vallese di Oppeano. «Mi hanno chiamato moltissime persone, che non avevano nemmeno il mio numero, per farmi gli auguri, dopo che mi hanno vista su L'Arena», confida la festeggiata, «sono commossa per il gesto e ringrazio di cuore chi l'ha ideato, pur sapendo che io tengo sempre un profilo basso». Un modo per manifestarle tutto il loro amore, pensato e messo in atto dall'amministratore delegato della «Beper srl», Gianluca Bosetto, che è anche il suo socio e il compagno di vita. Oltre che padre dei suoi figli, anche loro complici della sorpresa mediatica, Filippo e Samantha Bosetto, i quali affiancano i genitori nell'azienda a conduzione familiare. I quattro vivono a Lavagno. Ma a farle gli auguri sono stati anche i 70 dipendenti diretti dell'azienda, che poi diventano 300 con quelli che lavorano all’esterno. Perchè la «Beper», leader mondiale nella produzione di elettrodomestici e di recente anche di casalinghi, produce i suoi componenti in due città della Cina. Inoltre ha da poco avviato la catena di vendita «Beper Home»: sono già stati aperti una decina di punti vendita dove l'azienda fa distribuzione diretta dei suoi prodotti, ma ha altri 200 shop in tutta Italia in procinto di aprire i battenti. E la copertura dei negozi «Beper Home» non si fermerà all'Italia. «Siamo pronti a sbarcare in Spagna, dove stiamo già facendo accordi», annuncia Filippo Bosetto, figlio di Catia e responsabile per l’estero, mentre sua sorella Samantha è responsabile della catena «Beper Home». Eppure parliamo di una ditta recente. «Siamo partiti nel 2002 in un garage di Colognola ai Colli», racconta con soddisfazione Tosi, co-proprietaria, responsabile commerciale e del controllo gestione. Poi nel 2005, l'arrivo a Vallese, in via Salieri, proprio nel cuore del polo siderurgico. «Abbiamo rilevato la prima sede, dove è nata Calzedonia», prosegue l’imprenditrice, «dove oggi è ospitato il centro direzionale e un punto vendita». Come se non bastasse, alla vigilia del suo compleanno, il 20 gennaio, è arrivato un altro riconoscimento importante, stavolta non rivolto all’anniversario, ma all’azienda di famiglia. «Abbiamo ottenuto dal ministero dello Sviluppo economico la certificazione europea di operatore economico autorizzato (Aeo). Siamo una delle pochissime aziende in Italia che hanno conseguito questo attestato, che ci permette di esportare i nostri prodotti in tutti i Paesi del mondo, compresi gli Stati Uniti». L’impresa avviata 16 anni fa da due coniugi in un’autorimessa ha fatto perciò passi da gigante. Ma Tosi e Bosetto non intendono fermarsi qui. «Gianluca è il sognatore della coppia, io sono quella con i piedi per terra, quella più pratica», osserva Catia. Ma insieme hanno saputo mettere a frutto le loro capacità e potenzialità fondendo con successo famiglia e lavoro. Una donna di successo e capace. Una veronese che ha avuto una ribalta inattesa per un giorno. Una mamma e un’imprenditrice che ha fatto un bilancio dei suoi primi 50 anni. Ma che oggi ha già voltato pagina per guardare avantir. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Zeno Martini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1