CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.12.2017

Nuove case Ater È finita l’attesa per undici famiglie

Le nuove case popolari realizzate dall’Ater in via Molino
Le nuove case popolari realizzate dall’Ater in via Molino

Riccardo Mirandola Gli undici alloggi popolari, ricavati nella palazzina Ater di via Molino a Nogara, sono stati finalmente assegnati alle famiglie del paese che ne avevano diritto in base alla graduatoria stilata nei mesi scorsi e approvata dalla Giunta del sindaco Flavio Pasini. Gli appartamenti erano stati inaugurati lo scorso primo aprile, ma poi un problema legato all’inquinamento dell’acqua che sgorga dal pozzo dove si approvvigionano le abitazioni ha impedito l’abitabilità delle case. Facendo così slittare a data da destinarsi le attese assegnazioni. Le analisi avevano infatti evidenziato un forte inquinamento da arsenico, che impediva all’Ulss 9 Scaligera di rilasciare la necessaria autorizzazione per poterle occupare. Una situazione che si è protratta per otto mesi durante i quali l’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale veronese ha avviato le procedure per acquistare ed installare un filtro in grado di trattenere gli agenti inquinanti e permettere quindi la potabilità dell’acqua. Una volta applicato lo specifico dispositivo si è provveduto a rifare nuovamente le analisi. A fine ottobre, dall’Ulss 9 Scaligera era arrivato il sospirato via libera per l’abitabilità. Quindi, Comune e Ater si sono subito attivati per assegnare gli alloggi alle famiglie che ne avevano diritto e che potranno così entrare nelle nuove case già nei prossimi giorni. Si tratta di nove famiglie italiane e di due straniere residenti in paese oltre 10 anni. Si è conclusa, pertanto, positivamente una storia lunga e travagliata, che era iniziata nel 2009 con la posa della prima pietra e con la promessa che nel giro si un anno sarebbe stato tutto pronto per soddisfare l’esigenza di nuovi appartamenti popolari in paese. Il cantiere rimase invece bloccato per alcuni anni a causa del fallimento di una ditta assegnataria dei lavori. Solamente lo scorso anno, dopo vari solleciti da parte del Comune, l’Ater riprese in mano la questione trovando i fondi necessari per completare gli appartamenti. Senza, tuttavia, fare i conti con l’acqua del pozzo che era inquinata da arsenico come del resto gran parte dei pozzi presenti sul territorio. Poco meno di un mese fa, in via Molino, è stato completata la posa delle tubature dell’acquedotto. Pertanto, a breve gli appartamenti saranno allacciati alla rete senza alcun rischio futuro di nuovi inquinamenti. Oltre agli 11 nuovi alloggi in questione, il Comune è riuscito ad assegnare anche altri cinque appartamenti Ater che erano sfitti da alcuni anni, portando così a 16 le famiglie che nel 2017 hanno ottenuto una casa ad affitto agevolato. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1