CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.04.2016

Moreschi, buona la seconda?
Il «grillino» vuole riprovarci

Il candidato sindaco Mirco Moreschi del Movimento cinque stelle
Il candidato sindaco Mirco Moreschi del Movimento cinque stelle

È Mirco Moreschi, 40 anni, operaio, consigliere comunale uscente, il candidato del Movimento 5 Stelle per le amministrative del 5 giugno a Nogara. L’esponente grillino è alla sua seconda candidatura per conquistare la poltrona di sindaco e punta a raccogliere i voti degli elettori insoddisfatti del sindaco uscente, Luciano Mirandola, e di coloro che non si riconoscono negli ideali leghisti o del Partito Democratico.

«Mi candido», spiega Moreschi, «perché il mio paese ha bisogno di gente nuova che lo amministri e di proporre idee nuove per il suo rilancio. Nei primi 100 giorni di mandato da sindaco, punterò prima di tutto sulla sicurezza dei cittadini con l’installazione di telecamere di videosorveglianza e rafforzando i controlli delle forze dell’ordine sul territorio». Moreschi punta poi il dito contro l’autostrada Nogara-Mare, opera de sempre contestata dal M5S. «Siamo fermamente contrari a quest’opera inutile», dice Moreschi, «con la Nogara-Mare non si risolveranno i problemi del territorio ma, a mio avviso, si accentuerà il traffico che passerà dal centro del paese. Ecco perché credo che i 45 milioni di euro che dovrebbe mettere la Regione debbano essere utilizzati per costruire una tangenziale che porti il traffico pesante fuori Nogara. Con il project financing, poi, temiamo che l’opera farà la stessa fine dell’autostrada BreBeMi». Altro argomento caldo di discussione che vede i Cinque Stelle schierati contro le altre forze politiche, e in particolare contro Mirandola, è la nuova Rems (Residenza per l’Esecuzione delle Misure per la Sicurezza) attivata all’ex ospedale Stellini. «Avevamo chiesto un referendum consultivo sulla questione», accusa Moreschi, «ma il sindaco Mirandola si è opposto e non ha dato la parola ai cittadini. La nostra battaglia sulla Rems è stata comunque in parte vinta. Avevamo chiesto che non venisse sprecato altro territorio e rispetto al progetto precedente abbiamo visto che adesso parte della struttura sarà realizzata utilizzando immobili esistenti».

I rifiuti sono un altro argomento sui quali i grillini si spenderanno in campagna elettorale. Il candidato sindaco ritiene che sia «doveroso» abbassare le tariffe a carico degli utenti e in particolare cancellare la parte riguardante la raccolta della frazione umida. «L’umido», incalza Moreschi, «è un rifiuto che ha un valore per chi lo raccoglie e quindi non capisco perché i nogaresi debbano pagare. Il nostro obiettivo è cambiare il modo con cui gli amministratori si rapportano con gli elettori. Abbiamo una lista con persone giovani e senza alcun carico pendente e metteremo i nogaresi al centro di ogni scelta. La nostra politica sarà centrata sulla diminuzione delle tasse comunali, partendo dai tagli agli sprechi per un’amministrazione il più possibile virtuosa».RI.MI.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1