CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

29.08.2018

«Il ponte sul Tartaro? Ci penso anche di notte»

Il sindaco Flavio Pasini
Il sindaco Flavio Pasini

«Lungo la Statale 10 c'è un ponte la cui tenuta statica ci preoccupa così tanto che abbiamo dovuto chiedere per la seconda volta una perizia a Veneto Strade». Flavio Pasini, il sindaco di Nogara, rivela che nel territorio del suo Comune c'è una situazione che già da tempo è per lui fonte di preoccupazioni. «Dopo la tragedia di Genova, è difficile dormire tranquilli. In paese, nel tratto in cui arriva dal Mantovano, la Statale attraversa il fiume Tartaro, superando un ponte che è uno dei più recenti fra quelli presenti sul nostro territorio, pur avendo comunque qualche decina d'anni, ma che ha una struttura tale da non lasciarci tranquilli», precisa. La preoccupazione è legata al fatto che tale struttura è di cemento armato. «Evidentemente, quando il ponte è stato fatto, questa tecnica era funzionale, ma adesso, considerato che la strada è percorsa da mezzi molto più pesanti, con rimorchi che spesso quando vi passano sopra rimbalzano, il timore è che la mancanza di elasticità del cemento possa creare seri problemi», aggiunge il primo cittadino nogarese. Il quale spiega che già un paio d'anni fa aveva chiesto agli enti competenti di controllare il ponte, senza però ottenere risposta, e che ora ha inviato un’altra volta tale domanda, avendo in cambio l'assicurazione che a breve verranno fatti i controlli. «Lì vicino c'è un altro manufatto di epoca napoleonica, che qualche tempo fa è stato necessario chiudere al traffico perché non sicuro. Ora è meglio prevenire altre eventuali situazioni di rischio, anche perché dove c'è il ponte in cemento non è possibile realizzare una viabilità alternativa», conclude Pasini.

LU.FI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1