CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.10.2018

«Nel canale un corpo
a pezzi di donna»
Ma era un manichino

Falso allarme questa mattina in via Fiume a Veronella, al confine con Arcole. Dalle acque del canale Leb era affiorato quello che sembrava essere il cadavere di una giovane donna fatto a pezzi. In realtà era solo un manichino in lattice rovinato e gettato all’interno del corso d’acqua.

 

Ad accorgersi di quello che a prima vista sembrava un cadavere, incastrato in una scaletta d’ispezione del canale, era stato un operaio del Consorzio Leb. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Legnago, i vigili del fuoco, l’automedica e persino il furgone delle pompe funebri. Inizialmente si era ipotizzato che potesse trattarsi di un omicidio con il corpo di una donna infilzato da un palo. In realtà era solo la struttura metallica del manichino che era privo del busto.

F.S.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1