CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

05.04.2018

Uno sportello sempre aperto e tutti i servizi in un unico clic

Anziani, famiglie  e servizi: il Comune sta lavorando ad un sito dove si «scelgono» i servizi necessari
Anziani, famiglie e servizi: il Comune sta lavorando ad un sito dove si «scelgono» i servizi necessari

Fabio Tomelleri Uno sportello «virtuale» - su internet - per permettere ad anziani e famiglie di accedere più facilmente ai servizi di cui hanno necessità. Migliorando quindi il loro percorso assistenziale. È la soluzione pratica che il Comune di Legnago intende dare ai 10.200 nuclei familiari che vivono in città, di cui ben 1.200 sono costituiti da coppie di ultra sessantacinquenni, a cui si aggiungono 1.800 anziani che abitano da soli. Decollerà infatti nei prossimi mesi il progetto dello «sportello famiglia», servizio sperimentale reso possibile grazie allo speciale fondo messo a disposizione dalla Regione. Palazzo de’ Stefani, dopo aver presentato la propria proposta a Venezia, ha ottenuto, nei giorni scorsi, un contributo di 9.200 euro per far decollare l’iniziativa. L’intervento prevede diverse iniziative tra cui la creazione di un sito web tematico, che sarà collegato alla pagina istituzionale del Comune. Attraverso il nuovo portale le famiglie potranno ottenere informazioni relative ai vari servizi sociali e sanitari, oltre a quelle riguardanti l’educazione, la formazione, ma anche agevolazioni, scadenze fiscali e altro ancora. Il municipio, oltre ad individuare il personale necessario per far partire il servizio, la cui referente è l’assistente sociale Margherita Galvan, acquisterà le attrezzature che servono, tra cui un pc portatile per gli operatori. Lo «sportello famiglia» legnaghese, pertanto, sarà finalizzato a contare realtà pubbliche e private che lavorano per la famiglia, che spaziano dall’assistenza domiciliare e sociale integrata alle scuole, passando per le strutture come la casa di riposo, il centro diurno per anziani ma anche gli operatori privati e le associazioni. Uno degli obiettivi del progetto sarà quello di raggruppare i servizi che già esistono, con obiettivi simili, che si rivolgono a fasce di popolazione specifica. In concreto, verrà creata una rete di soggetti che possano accompagnare le persone nel loro percorso assistenziale, anche con la condivisione di informazioni ed accordi su come accedere ai servizi. Lo «sportello», in questo modo, si coordinerà con le istituzioni del territorio, che vanno dagli stessi uffici comunali agli istituti scolastici, le strutture sanitarie, i centri per l’impiego, gli enti di formazione e ovviamente l’Ulss 9 Scaligera. Per far conoscere tutte le opportunità e le forme di sostegno a cui hanno diritto le famiglie verrà anche pubblicato, sia sul web che in forma cartacea, del materiale informativo. La gestione online di tutte le nozioni sui servizi, così come dei collegamenti alle varie realtà operanti nel sociale, sarà garantita da un servizio di «help desk» continuamente aggiornato. La Giunta del sindaco Clara Scapin, nella relazione progettuale presentata a Venezia per ottenere i fondi, ha evidenziato che uno degli obiettivi del nuovo sito tematico a favore delle famiglie sarà quello di favorire «una maggiore conoscenza dei servizi presenti sul territorio, oltre a promuovere un coordinamento tra le varie istituzioni e tra queste ed il privato sociale». «Il nostro scopo», puntualizza Donatella Ramorino, assessore alle Politiche sociali, «è quello di fornire, soprattutto alla popolazione anziana, ogni strumento utile per comprendere ciò che il territorio offre in termini di funzioni utili. Saranno quindi assunti una nuova assistente sociale specificatamente per questo servizio ed un esperto informatico. In una fase successiva, cercheremo di allestire un punto di riferimento concreto per gli utenti nel capoluogo». •

Fabio Tomelleri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1