CHIUDI
CHIUDI

19.02.2019

Uno degli imputati si trova al centro di un’altra indagine

La discarica abusiva scoperta in via Strada vecchia, a Minerbe
La discarica abusiva scoperta in via Strada vecchia, a Minerbe

Uno dei tre imputati che dovrà presentarsi tra un mese in tribunale a Venezia è lo stesso al centro dell’indagine aperta dalla Procura di Verona dopo il rinvenimento di diverse discariche abusive intrrate nelle campagne sparse nei Comuni di Minerbe e Zevio. Si tratta di L.M., imprenditore agricolo 58enne di Minerbe. L’indagine veronese ha visto impegnato, dallo scorso dicembre, la Polizia provinciale, i vigili del fuoco e l’Arpav in verifiche sui terreni di proprietà o presi in affitto dall’indagato. A fine dicembre, dopo un precedente controllo a Zevio, la ruspa è entrata in azione in via Strada Vecchia, al confine tra Minerbe e Boschi Sant’Anna. In un’area di oltre 200 metri quadrati sono stati rinvenuti rifiuti di vario genere, tra cui numerosi teli in nylon, ferro, colonne in cemento e contenitori di fitofarmaci. Di recente, il Comune di Minerbe ha emesso un’ordinanza per la bonifica dei terreni. A fine gennaio, ulteriori controlli, svolti al confine con Bevilacqua e nella frazione di San Zenone, hanno portato al rinvenimento di altri scarti della stessa tipologia. Infine, nei giorni scorsi, su un terreno agricolo nelle vicinanze del cimitero di Zevio, in via Argine Vecchio, sono stati scoperti teli di nylon usati per serre orticole, tubi irrigui in plastica e teli in tessuto per uso agricolo. Anche questa operazione, come le precedenti, è scattata nel contesto delle indagini penali disposte dal pm Paolo Sachar della Procura di Verona. L’indagato si è sempre difeso affermando che quanto trovato non ha nulla a che fare con lui bensì con gestioni precedenti.

F.S.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1