CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.07.2018

Travolta da una vettura Una 68enne resta ferita

Il Pronto soccorso di Legnago dove è stata trasferita la donna
Il Pronto soccorso di Legnago dove è stata trasferita la donna

Stava attraversando la strada, nel centro storico di Legnago, quando è stata investita da un’auto che l’ha travolta scaraventandola sull’asfalto. Un impatto che ha causato a A.F., una signora di 68 anni residente in città, una serie di ferite e traumi che hanno richiesto il suo immediato trasferimento al Pronto soccorso dell’ospedale di Legnago. Fortunatamente, le condizioni della pensionata, dopo gli accertamenti ai quali è stata sottoposta dai medici del «Mater salutis», si sono rivelate meno gravi di quanto si era temuto in un primo momento. Anche se comunque è stata dimessa con una prognosi di 30 giorni. Erano da poco passate le 18 quando la donna è scesa dalle scale che fiancheggiano la rampa di ponte Principe Umberto, sul lato del capoluogo, per raggiungere Largo Venezia. Quindi era in procinto di raggiungere l’altro lato della strada - senza utilizzare però le strisce pedonali come hanno verificato gli agenti della polizia locale del distretto Basso Adige intervenuti in pochi minuti sul luogo dell’incidente - quando è sopraggiunta una Mini Cooper, condatta da M.P., una 42enne residente sempre nel capoluogo della Bassa. L’auto, che usciva dal vicino parcheggio di piazza della Libertà, a pochi passi dal Duomo di San Martino, ha travolto improvvisamente la 68enne, che a causa dell’urto è finita a terra dolorante senza perdere però conoscenza. La dinamica ed eventuali responsabilità dell’impatto sono ancora al vaglio degli uomini del comandante Luigi De Ciuceis, che hanno allertato i soccorsi e fatto intervenire sul posto un’ambulanza per poi procedere con i rilievi. Tutto ciò è avvenuto mentre sul sovrastante ponte sull’Adige soccorritori e vigili urbani terminavano le febbrili operazioni, iniziate poco prima, per cercare di salvare la vita ad un ciclista (vedi articolo in pagina) colpito da un malore e deceduto sul posto.

STE.NI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1