CHIUDI
CHIUDI

08.01.2019

Strade ghiacciate, tre carambole con feriti

L’auto uscita di strada sulla statale 12, in via Maso a NogaraL’incidente verificatosi a Sabbion, periferia di Cologna
L’auto uscita di strada sulla statale 12, in via Maso a NogaraL’incidente verificatosi a Sabbion, periferia di Cologna

Quattro veicoli coinvolti, pesanti danni alle carrozzerie e cinque persone finite all’ospedale, fortunatamente con ferite leggere, dopo essere estratte dagli abitacoli con l’ausilio dei vigili del fuoco. Oltre a qualche disagio per la circolazione e ad un tour de force per carabinieri, vigili urbani, polizia stradale, pompieri e personale del 118 intervenuti per i soccorsi e i rilievi. Ieri, sulle strade della Bassa, è stata una mattinata di autentica passione a causa di tre incidenti, accaduti rispettivamente a Nogara, Cologna e Legago. Complice, in tutti i casi, l’asfalto ghiacciato, e quindi scivoloso, che rendeva complicato controllare i veicoli, soprattutto in curva. Con l’effetto di mettere a repentaglio la sicurezza di conducenti e passeggeri. NOGARA. Ad aprire la triplice carambola - amplificata nella pianura veronese da altri impatti di minore entità risoltisi però senza feriti e soltanto con danni ai mezzi - è stato un cittadino marocchino di 43 anni, piombato, al volante della sua Fiat Uno, in un fossato, per fortuna privo d’acqua, che costeggia la statale 12. Erano da poco passate le sette quando R.Y., residente ad Ostiglia, in provincia di Mantova, stava viaggiando lungo via Maso proveniente da Roncanova. Improvvisamente, con tutta probabilità a causa del fondo sdrucciolevole, l’uomo ha perso il controllo dell’utilitaria, che dapprima ha tamponato un furgone carico di muratori che la precedeva per poi urtare un autoarticolato in sosta. Quindi la macchina, ormai ingovernabile, è volata come una scheggia impazzita nel canale laterale riducendosi ad un ammasso di lamiere. Tanto che per estrarre il 43enne, intrappolato nell’abitacolo, sono intervenuti i vigili del fuoco di Legnago. Sul posto anche la Polstrada e la polizia locale oltre ad un’automedica partita dal Punto sanità di Nogara, che ha trasferito R.Y. in ospedale. COLOGNA. Alle 8.20, due auto si sono scontrate invece in via Traversina, alla periferia di Cologna. Sempre a causa della lastra di ghiaccio che rivestiva la carreggiata. In questo caso, l’impatto ha coinvolto una Skoda Fabia, condotta da V.L., 38enne di Veronella, e una Fiat Punto, al volante della quale si trovava N.M., una 48enne romena abitante a Pressana. La quale, dopo il frontale, è finita nel fossato laterale. La dinamica è al vaglio dei carabinieri di Cologna, intervenuti a Sabbion con il personale del 118 e i pompieri del distaccamento di Caldiero, che hanno estratto una delle due conducenti. Entrambe sono state trasferite all’ospedale di San Bonifacio, ma le loro condizioni non sembrano destare preoccupazione. LEGNAGO. A distanza di 10 minuti, ma ad una ventina di chilometri di distanza, si è verificato il terzo incidente di una mattinata da incubo. Ad uscire di strada, nella frazione di Vangadizza, è stato un Fiat Ducato a bordo del quale viaggiavano due coniugi marocchini residenti a Torretta e diretti verso il capoluogo. Giunto all’altezza dell’incrocio tra via Rossini e via Lippi, il conducente - K.E.H., 52 anni - ha perso il controllo del furgone che, in corrispondenza di una curva, ha sbandato piombando nel fossato che delimita il tratto di Provinciale 41. L’uomo è uscito da solo dal mezzo mentre sua moglie - L.Z., di 41 anni - è stata liberata dai vigili del fuoco di Legnago, giunti sul posto con la polizia locale. Entrambi sono stati trasferiti per accertamenti all’ospedale «Mater salutis». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1