CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.06.2018

Sorpresi a rubare articoli di elettronica Vengono arrestati

Carabinieri al «Galassia»
Carabinieri al «Galassia»

Hanno cercato di fare shopping, senza aprire il portafoglio, al centro commerciale Galassia di Legnago. Tuttavia i movimenti sospetti di due cittadini marocchini, arrivati dalla vicina provincia di Padova per fare scorta di articoli hi-fi, hanno attirato l’attenzione di un addetto alla sicurezza del punto vendita di via Mantova. Il quale non ha perso tempo e ha allertato la centrale operativa del 112. Così, non appena i nordafricani hanno superato le casse, sono stati bloccati dai carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile di Legnago, che li hanno arrestati entrambi. L’altra sera, erano da poco trascorse le 19.30 quando i due marocchini - M.I., 38 anni, pregiudicato senza fissa dimora ma di fatto residente a Saletto, e Z.R., di 21 anni, abitante a Montagnana - stavano completando il loro shopping gratuito all’interno del punto vendita. Dopo aver provveduto a rompere le confezioni e ad eliminare i dispositivi antitaccheggio, si erano infatti appropriati di una cassa acustica, di una batteria portatile, di una cuffietta e di altre materiale elettronico. Il tutto per un valore di circa 160 euro. Quindi si erano occultati sotto i vestiti gli oggetti in questione, che non erano certo beni di prima necessità. Ma proprio mentre erano in procinto di lasciare il Galassia sono stati fermati da un vigilante, raggiunto di lì a poco dai militari. Dopo aver trascorso la notte in camera di sicurezza, ieri sono comparsi in tribunale a Verona: il giudice Alessia Silvi ne ha convalidato l’arresto condannandoli alla pena di quattro mesi di reclusione e 200 euro di multa, che per Z.R. è stata sospesa. •

STE.NI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1