CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.02.2018

Il ruolo del fiduciario e quello dell’ente pubblico

Le Dat possono essere redatte in diverse forme: si può scrivere un testo di proprio pugno; si può scaricare e compilare un modulo reso disponibile dall’associazione Coscioni; si possono esprimere le volontà attraverso una videoregistrazione e/o con dispositivi tecnologici che consentono alle persone con disabilità di comunicare. Il biotestamento è esente dalla registrazione tributaria, da imposta di bollo e da qualsiasi imposta. La legge auspica (ma non obbliga) che ogni persona, nel momento in cui sottoscrive il proprio biotestamento, deleghi una persona in cui pone la massima fiducia, che si assuma la responsabilità di interpretare le Dat, anche alla luce dei cambiamenti intercorsi nel tempo e di possibili nuove prospettive offerte dalla medicina. Nei casi in cui le Dat appaiano incongrue o qualora emergano nuove terapie, capaci di offrire possibilità di miglioramento delle condizioni di vita, il fiduciario potrà autorizzare i medici a non rispettare le Dat. Il biotestamento si può autenticare con atto redatto da un funzionario pubblico o da un notaio; con una scrittura privata autenticata; con scrittura privata consegnata di persona all’ufficio di stato civile del Comune di residenza e nelle strutture sanitarie, se autorizzate.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1