CHIUDI
CHIUDI

22.12.2018

Esami al cuore? «Ripassi nel 2020»

Un paziente si sottopone a un esame cardiologico
Un paziente si sottopone a un esame cardiologico

Oltre un anno di attesa per un holter e una ecocolordopplergrafia cardiaca, esami specifici per controllare lo stato di salute del cuore. È rimasto di stucco il signor Guglielmo Trivellin, un 78enne legnaghese, ex dipendente dell’Enel, quando allo sportello del Cup (il Centro unico di prenotazione) dell’ospedale Mater Salutis si è sentito rispondere che per questo tipo di esami, da eseguirsi come prescritto dal medico entro 120 giorni dall’emissione della ricetta, avrebbe invece dovuto aspettare il 2020. Ma aspettare oltre un anno, al pensionato, così come a tanti altri pazienti, è sembrato - e potrebbe esserlo - davvero troppo. Dopo il disappunto iniziale, il signor Trivellin, che una decina di giorni fa si era presentato di persona allo sportello per prenotare «in tempi almeno ragionevoli», dice, gli esami prescritti dal suo cardiologo, non si è dato però per vinto. «Quando mi sono sentito dire che avrei potuto sottopormi all’holter, primo accesso, e all’ecocolordopplergrafia cardiaca a riposo solo nel 2020», racconta il pensionato, «non riuscivo a crederci e mi sono molto risentito. Anche perché non si sta parlando di esami da poco, ma di accertamenti importanti, direi indispensabili, per un paziente come me. Tanto che il mio medico di base, al quale mi ero rivolto dopo la visita specialistica, si era preoccupato di indicare sulla ricetta, appunto, un tempo massimo per farli di quattro mesi. A Legnago, invece, si parla di aspettare più di un anno». Per questo, dopo aver lasciato perdere la questione prenotazione, e in attesa di decidere quello che sarebbe stato meglio fare a garanzia della sua salute, Trivellin è tornato in ospedale per presentare un reclamo scritto all’Ufficio per le relazioni con il pubblico. «Come si può aspettare tutto questo tempo?», chiede il pensionato. «Si parla tanto di prevenzione, ma poi non si tiene conto di quanto la tempistica sia fondamentale per certe patologie. Dopo le mie insistenze e la presentazione del reclamo, spiegandomi che attese del genere sono dovute ad alcuni ritardi nella definizione dell’Ulss unica, mi hanno fissato l’holter per il prossimo 6 marzo e l’ecocolordopplergrafia cardiaca a riposo per il 19 aprile: entrambi però da eseguire all’ospedale di Bussolengo e non in quello di Legnago. Un ulteriore intoppo per me, visto che devo fare oltre una sessantina di chilometri all’andata e altrettanti al ritorno». Il problema dei tempi d’attesa e della lontananza sembra infatti «risolversi» solo con la prenotazione di esami in strutture private, come lo stesso Trivellin ha poi constatato informandosi sull’eventuale data prevista in questo caso per eseguire l’ecocolordopplergrafia cardiaca. «A pagamento potrei sottopormi all’esame già il 12 gennaio prossimo», conclude, «ma mi costerebbe circa il doppio. Lo stesso posso dire per l’holter che, sempre pagando, potrei fare in una farmacia. È davvero amaro constatare che per avere tempi dignitosi ci si debba rivolgere a cliniche private, aprendo bene il portafoglio». Del resto non sono pochi i legnaghesi che, proprio per accorciare le attese per certi esami, decidono di rivolgersi a strutture fuori città oppure a centri sanitari privati: realtà che negli ultimi tempi, proprio in virtù di questo, stanno intensificando ulteriormente i propri servizi. Da parte sua, l’Urp di Legnago fa sapere che, in seguito alla segnalazione di Trivellin, ha provveduto subito «a contattare il Cup dell’ospedale di Bussolengo, che, a sua volta, ha inoltrato le due prenotazioni, che l’interessato ha poi accettato». •

Elisabetta Papa
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1