CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.10.2018

Arriva la piena, chiuso il ponte Principe Umberto

L’accesso al ponte Principe Umberto
L’accesso al ponte Principe Umberto

Il progressivo aumento della corrente e il conseguente innalzarsi delle acque del fiume hanno fatto scattare ieri sera a Legnago la chiusura del ponte Principe Umberto. Questa mattina i mezzi Atv potrebbero di conseguenza essere costretti a deviazioni sul ponte Limoni o sul ponte Fior di Rosa. Troppi curiosi, intanto, vicino all’Adige in piena. Il Comune ha vietato ai cittadini di passeggiare lungo golene e gli argini del fiume. Le portate eccezionali che, a più riprese, negli ultimi giorni hanno interessato il corso fluviale che divide il capoluogo e Porto hanno attirato, lungo le sponde, decine di cittadini. Tutti intenti a guardare, e spesso ad immortalare con i propri cellulari il fiume rigonfio d’acqua. Proprio per evitare che qualche «selfie» di troppo o la semplice presenza degli spettatori potesse provocare qualche incidente, il sindaco Clara Scapin, ieri pomeriggio, ha vietato con un’ordinanza l’accesso alle persone non autorizzate alle piste ciclabili, agli argini e alle golene. Tale provvedimento, che prevede multe per i trasgressori pizzicati nelle zone soggette al divieto, rimarrà in vigore anche per tutta la giornata di oggi e, comunque, fino al termine dell’emergenza. «Vista la presenza di persone e curiosi sulle aree arginali», puntualizza Scapin, «ho invitato tutti i cittadini a non recarsi sulle piste ciclabili, sulle sponde e nelle zone di golena per consentire ai mezzi delle unità di monitoraggio di circolare in sicurezza. Da qui l’esigenza di vietare gli accessi al fiume». Quindi il primo cittadino rimarca: «Nel primo pomeriggio di oggi (ieri per chi legge, ndr), è stato previsto un ulteriore innalzamento del livello dell’Adige, monitorato dal Genio civile e dalla Protezione civile con un servizio di ronda». Lunedì sera, inoltre, di fronte alla prima ondata di piena, Scapin ha firmato l’ordinanza che prevede la chiusura a veicoli e pedoni del ponte Principe Umberto, che collega il capoluogo a Porto, «al raggiungimento della quota di 19,5 metri sul livello del mare da parte delle acque dell’Adige». «La disposizione», puntualizza il sindaco, «sarà valida fino a quando non verrà effettuato un sopralluogo approfondito, da parte dei nostri tecnici, per constatare le condizioni del ponte. Anche per il futuro fisseremo un livello di sicurezza dell’acqua, oltre il quale scatteranno provvedimenti di blocco della circolazione sul ponte». Nel tardo pomeriggio, inoltre, i tecnici del Comune hanno rimosso la casetta su ruote che si trova in golena, in via XXIV Maggio. Non era mai capitato prima. •

Fabio Tomelleri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1