CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

18.06.2017

La classe 1937 in festa
per celebrare gli 80 anni

Alcuni coscritti della classe 1937 che quest’anno festeggiano gli 80 anni
Alcuni coscritti della classe 1937 che quest’anno festeggiano gli 80 anni

Festa in parrocchia con parenti e amici per la classe del 1937. Ci sono traguardi che vanno festeggiati degnamente, perché portano con sé un grande significato, sentimenti di amicizia, affetto e un pizzico di nostalgia. Per celebrare gli 80 anni, i coscritti hanno organizzato un evento al Centro giovanile. Oggi, alle 10.45, nella chiesa parrocchiale, ci sarà la messa di ringraziamento celebrata da don Floriano Panato, seguita dal pranzo comunitario al circolo Noi. La giornata si concluderà con la lettura di una poesia scritta per l’occasione, la consegna di una pergamena-ricordo da parte degli assessori Iva Trentin ed Alberto Ambrosi e una lotteria a premi.

L’anima del gruppo, da trent’anni a questa parte, è Antonio Pasqualetti. Il quale ricorda con emozione la festa per i cinquant’anni dei coscritti, nel 1987: «Ci trovammo in 120 e fu un pranzo memorabile. Arrivarono alcuni compaesani che si erano trasferiti a Milano, assieme a persone da Verona, San Giovanni Lupatoto e Legnago». «Mi ricordo», aggiunge Pasqualetti, «che da ragazzini, per dimostrare di essere grandi, volevamo ordinare qualcosa all’osteria. Purtroppo in tasca avevamo solo qualche spicciolo, perciò ci svuotavamo le tasche tutti insieme e mettevamo in comune il poco che avevamo». Dei 120 coscritti di allora, oggi sono rimasti 90 nonnini, 44 dei quali ancora residenti ad Albaredo. Tra gli oltre 100 aderenti al pranzo ci sarà pure don Roberto Baldin, ormai in pensione a Croce Bianca. «Ci congratuliamo con i nati nel ’37 per il traguardo raggiunto e facciamo i complimenti a Pasqualetti che si prodiga ad organizzare iniziative che coinvolgono la comunità», dice il sindaco Giovanni Ruta. P.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1