CHIUDI
CHIUDI

02.02.2019

Donazioni in aumento Anno d’oro per la Fidas

I donatori della Fidas di Salizzole durante una gita in montagna
I donatori della Fidas di Salizzole durante una gita in montagna

Un anno da incorniciare con numeri da record. È il bilancio della sezione Fidas di Salizzole, che ha chiuso il 2018 con risultati superiori ad ogni aspettativa. Secondo il rapporto annuale, infatti, è cresciuto il numero delle donazioni, salite a 774, 33 in più rispetto al 2017, con un incremento del 4,5 per cento. Soltanto nel 2012 si era raggiunto un numero così alto. Nel 2014 si era vista una flessione e poi si è tornati a crescere. Ma, lo scorso anno, oltre all’aumento delle unità di sangue donate, ha segnato anche un’impennata del numero dei donatori attivi che sono passati a 383 contro i 358 del 2017, reclutando 25 nuovi volontari. Un trend positivo che prosegue ininterrotto dal 2012 quando i donatori erano 339. Numeri importanti, quindi, che il gruppo salizzolese ha raggiunto grazie alla instancabile e perseverante opera di sensibilizzazione, soprattutto fra i giovani, che i donatori compiono sul territorio con grande passione ed entusiasmo. Soddisfatto il presidente Luca Guarnieri, riconfermato alla guida del gruppo per il prossimo quadriennio: «Abbiamo eguagliato il record storico del numero di donazioni e come prossimo obiettivo ci poniamo di rimanere in linea su questi numeri cercando semmai di superarli. «Proporremo», annuncia Guarnieri, «un calendario ricco di eventi, gite invernali e primaverili, camminate, biciclettate e anche il torneo provinciale itinerante di calcio a 7 giocatori, che quest'anno si terrà proprio a Salizzole il 22-23 giugno». Guarnieri sarà affiancato nelle varie attività da Marco Bissoli e Simone Ciocchetta, vicepresidenti, Omar Bissoli, tesoriere, Davide Perazzani e Daniele Vaccari, consiglieri locali e provinciali. •

L.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1