CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.12.2017

Tre giorni a tutto mandorlato tra stand, eventi e tante novità

Un espositore nella precedente edizione della festa del mandorlato
Un espositore nella precedente edizione della festa del mandorlato

Paola Bosaro Appesa all’incognita del meteo, Cologna si prepara a celebrare l’evento più dolce del calendario folcloristico annuale: la «Festa del mandorlato». In piazza del Mandamento si disporranno, da domani a domenica 10 dicembre, gli stand dei sei produttori storici colognesi: Bisognin, Casa del dolce, Garzotto Rocco, Marani, Nodari e San Marco. Offriranno ai visitatori stecche, torte e stelle di Natale a prezzi promozionali e promuoveranno il prodotto principe della cittadina in riva al Guà con interessanti interessanti. La pasticceria Bisognin lancerà le gallette al mandorlato dorato e il mandorlato al miele d’arancio, Casa del dolce quest’anno coglie la sfida del biologico, con mandorle d’Avola, e presenta l’integrale, mandorlato senza zucchero. Garzotto e San Marco puntano, rispettivamente, sul «superiore» e sul «sessantasei», prodotti più friabili rispetto al mandorlato classico, per la maggior presenza di mandorle nell’impasto. Marani rimane invece fedele alla ricetta tradizionale, rivendicando la paternità del primo, vero, mandorlato colognese. La Pro loco, con il suo stand gastronomico, ha ormai preso posto in via definitiva all’ex filanda di via Chioggiano, dove proporrà specialità della cucina veneta nei tre giorni di festa. Sono numerosi gli eventi di una kermesse che ogni anno si arricchisce e diventa sempre più suggestiva. Innanzitutto, la collocazione del mercatino di Natale nella nuova piazza Duomo. Lungo corso Guà e in piazza del Mandamento ci saranno i banchetti di prodotti enogastronomici artigianali e Dop. Tra le novità di questa edizione la partita di scacchi vivente, proposta domani alle 15, dal gruppo Marvi di Cittadella (Padova), in piazza del Mandamento. Altra proposta che richiamerà l’attenzione del pubblico sarà il musical previsto per sabato sera al Comunale, Fantasy School, con protagonisti alcuni personaggi Disney. La «Medaglia d’oro città del mandorlato» andrà ai tre disegnatori veronesi più celebri. Riceveranno il riconoscimento domani, alle 11, in sala consiliare, i colognesi Giorgio Scarato e Giancarlo Zucconelli, in arte Zuc, e il bolzanino Milo Manara, celebre per le sue tavole dalla forte carica sensuale. Natale è sinonimo di Natività e la Pro loco, in collaborazione con la parrocchia, ha deciso di riproporre un grande classico della festa, che da 10 anni non veniva più allestito: la mostra dei presepi. Nei sotterranei del castello i visitatori potranno ammirare 40 presepi provenienti dalla Bassa veronese e dall’Ovest vicentino, oltre a cinque Natività dell’indimenticato Giovanni De Grandi, in arte Dante, presepista colognese morto nel 2016. Nella giornata di domenica, gli organizzatori proporranno anche una rievocazione storica, in costumi del Settecento, curata dal gruppo Pasque Veronesi. Alle 11, in piazza Mazzini, ci sarà l’alzabandiera del gonfalone veneto, che verrà ammainato al termine della festa. Quest'anno i prezzi di mandorle, miele e albumi - tre dei quattro ingredienti di cui è composto il mandorlato - non hanno subito aumenti. Tuttavia è sempre più difficile rifornirsi di prodotti italiani. La preoccupante riduzione delle api, le ridotte dimensioni delle piantagioni di mandorli e la crisi degli allevamenti avicoli, causata dall’influenza aviaria, hanno reso sempre più difficile reperire le materie prime. In particolare, il miele di acacia sta diventando una qualità rara e costosa. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1