CHIUDI
CHIUDI

22.12.2018

Il mandorlato e i suoi produttori a Venezia da Zaia

Il governatore Zaia riceve le torte di mandorlato
Il governatore Zaia riceve le torte di mandorlato

Partito da Venezia nel Cinquecento, torna in Laguna cinque secoli dopo. Il mandorlato di Cologna è stato protagonista, ieri, di un importante appuntamento a Palazzo Balbi. Collega di partito del sindaco Manuel Scalzotto, il presidente della Regione Luca Zaia ha invitato i produttori di mandorlato a proporre il dolce ai giornalisti di stampa, radio, tv e web, invitati a Venezia per la conferenza stampa di fine anno. I laboratori artigianali di Bauce, Bertolini, Bisognin, Garzotto, Nodari e San Marco hanno risposto con entusiasmo. Ieri, i produttori Corrado Bauce, Margherita Bisognin, Giovanni Fausto Bertolini e Dino Garzotto hanno consegnato a Zaia due torte di mandorlato, una la riproduzione del Palazzo del Capitaniato di Cologna e l’altra con la capanna di Betlemme di cioccolata. Il governatore ha tutti e ha riferito di conoscere ed apprezzare il mandorlato. Per Scalzotto è stata occasione d’oro per valorizzare il prodotto clou della sua cittadina e rinsaldare quel legame che per quattro secoli ha unito Cologna alla Serenissima. «È stato un incontro semplice ma emozionante, siamo felici di aver promosso un prodotto tipicamente veneto», ha detto. •

P.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1