CHIUDI
CHIUDI

21.12.2018

Salvarono una 46enne Premiati due militari

La cerimonia di premiazione dei due carabinieri DIENNEFOTO
La cerimonia di premiazione dei due carabinieri DIENNEFOTO

Il Comune di Cerea premia due carabinieri della stazione locale per aver salvato una donna mettendo a repentaglio la propria vita. Si tratta dell’appuntato Gianluca D’Oca e del carabiniere scelto Mattia Andrea. I due militari sono stati tra i protagonisti del grave episodio di cronaca accaduto lo scorso 11 ottobre quando Anouar Karouach, un giovane nullafacente di nazionalità marocchina, dopo aver dato in escandescenze nel centro di Legnago, rubò un autocarro Isuzu della Sive, la società che gestisce la raccolta rifiuti. Ne scaturì un rocambolesco inseguimento con le forze dell’ordine. Avvisati dai colleghi del Nucleo operativo e Radiomobile di Legnago dell’arrivo del mezzo a San Pietro, D’Oca e Andrea ebbero la prontezza di mettere la Fiat Punto in dotazione all’Arma a protezione di una Bmw che sopraggiungeva alle loro spalle. E contemporaneamente si gettarono fuori dall’utilitaria che di lì a poco fu ridotta ad un ammasso di lamiere dall’impatto con il mezzo della Sive. Sulla Bmw si trovava un’estetista 46enne di Bevilacqua che se la cavò con cinque giorni di prognosi evitando conseguenze ben più gravi grazie allo scudo creato dall’auto dei carabinieri. L’altra sera, l'inizio del consiglio comunale è stato preceduto da una breve cerimonia a cui hanno preso parte anche il capitano della Compagnia di Legnago Lucio De Angelis e il comandante della stazione di Cerea Sabatino Ramolo. I due carabinieri sono stati premiati dall’amministrazione comunale «per aver dato prova di coraggio e determinazione nella salvaguardia della pubblica incolumità», come recita la targa donata loro. «Ringraziamo il consiglio comunale di Cerea», ha commentato il capitano De Angelis, «per la vicinanza e la gratitudine espressa nei nostri confronti. I carabinieri sono al servizio di tutti e vengono chiamati ogni giorno a correre rischi per la sicurezza dei cittadini. Come è accaduto anche questa settimana quando due nostri uomini sono rimasti feriti catturando un componente della banda dopo una rapina a Ca’ degli Oppi». «Ci tenevamo a consegnare questo riconoscimento ai carabinieri», ha detto il sindaco Marco Franzoni, «perché sono sempre vicini alla gente e agiscono in silenzio per darci sicurezza, è un orgoglio per Cerea premiare il loro coraggio». •

F.S.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1