CHIUDI
CHIUDI

11.01.2019

Ruba un giubbotto e dà in escandescenze Arrestato un 33enne

Era così impaziente di rinnovare il proprio guardaroba che non ha aspettato di uscire dal supermercato «Famila» ospitato all’interno del centro commerciale «Le Vallette» di Cerea. E, dopo aver rimosso il dispositivo anti-taccheggio, si è infilato addosso un giubbino del valore di 50 euro non appena si è trovato da solo in una corsia del punto vendita di piazza Donatori di sangue. Il motivo di tanta fretta l’hanno appurato di lì a poco i carabinieri della stazione di Cerea precipitatisi sul posto dopo essere stati allertati dal responsabile del negozio insospettito dalle mosse del giovane. Z.E.H., un cittadino marocchino di 33 anni, pregiudicato, senza fissa dimora ed irregolare in Italia, mercoledì alle 18.30, era entrato infatti al «Famila» con l’intento di fare shopping senza aprire il portafoglio. Così, mentre cercava di uscire come se nulla fosse dopo aver oltrepassato le casse, il giovane è stato bloccato dagli addetti alla sicurezza e dagli uomini del luogotenente Sabatino Ramolo. A quel punto, il 33enne ha iniziato a dare in escandescenze, negando il furto e spintonando i militari per sottrarsi al controllo. I carabinieri sono riusciti però a bloccarlo e a trasferirlo in caserma dove è stato arrestato con le accuse di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Su disposizione del magistrato di turno, la dottoressa Elvira Vitulli, Z.E.H. ha trascorso la notte in una camera di sicurezza del comando di Legnago: la stessa dove aveva già dormito lo scorso 11 dicembre dopo essere stato arrestato dopo aver cercato di rubare delle scarpe e un’Audi Q5 parcheggiata con il motore acceso in via Firenze, sempre a Cerea. Ieri, il magrebino è comparso in tribunale a Verona per la direttissima: il giudice Claudio Prota ne ha convalidato l’arresto e l’ha rimesso in libertà imponendogli il divieto di dimora in provincia di Verona in attesa dell’udienza rinviata al prossimo 18 febbraio. •

STE.NI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1