CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.12.2018

Protocollo per stanare i parrucchieri abusivi

Dopo Nogara anche il Comune di Cerea ha siglato il protocollo d’intensa contro il lavoro abusivo svolto da parrucchieri ed estetisti. La firma è avvenuta lunedì scorso in municipio alla presenza del sindaco Marco Franzoni e dei rappresentanti dell'associazione «Professionisti della bellezza contro l'abusivismo». «Ritengo che chi lavora onestamente e paga le tasse», ha esordito il primo cittadino, «abbia tutto il diritto di chiedere di venire tutelato dalla legge». Il sodalizio, guidato da Simone Ferrari, professionista del settore, e dal suo vice e collega Jerry Brighenti, dalla primavera dello scorso anno si muove compatto sul territorio per cercare di far emergere il lavoro svolto in nero, spesso all’interno di abitazioni. «Abbiamo oltre 100 soci», spiega Ferrari, «già cinque anni fa avevamo provato a lanciare questa iniziativa ottenendo qualche risultato come la regolarizzazione di due parrucchieri abusivi, ma con il tempo la cosa si è arenata». Per fare in modo che tutto ciò non si ripeta l’associazione si è rivolta anche ai Comuni. «Grazie a questo accordo», aggiunge Ferrari, «potremo segnalare a Comune, Ulss 9 e Guardia di Finanza chi esercita il nostro lavoro senza autorizzazioni e licenze». •

F.S.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1