CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

23.09.2018

La voce di Sara incanta al «The Voice» romeno

Sara Chiavegato durante l’esibizione al talent in Romania DIENNEFOTO
Sara Chiavegato durante l’esibizione al talent in Romania DIENNEFOTO

Dall’Italia alla Romania per realizzare un sogno: quello di diventare una cantante di successo. Sara Chiavegato, 19enne di Cerea, quest’estate è stata selezionata per partecipare all’ottava edizione del programma televisivo «The Voice» in Romania. Nel 2015, la giovane e promettente artista aveva già partecipato a «Tra Sogno e Realtà», talent targato Mediaset. «Il mio obbiettivo», esordisce Sara, diplomatasi lo scorso luglio al liceo linguistico Cotta di Legnago, «è sempre stato quello di diventare una cantante professionista. I miei punti di riferimento sono Beyoncè per la musica internazionale e Giorgia per quella italiana, donne di puro talento». In Romania, Sara c’è arrivata grazie delle sue radici. «Mia mamma Dorina è di origine rumena e durante l’infanzia sono stata spesso in Romania a trovare i nonni», confida la 19enne che parla fluidamente il rumeno. E nella partecipazione a «The Voice», c’è proprio lo zampino di nonna Maria. «Mi diceva sempre», racconta Sara, «perché non partecipi a qualcosa anche in Romania? Così, dopo il diploma, mi sono iscritta online alle selezioni di The Voice, mi hanno contattato dopo due giorni per un provino ed è stato un successo». Subito gli autori hanno deciso che Sara avrebbe dovuto esibirsi alle «blind», le audizioni alla cieca davanti ai giudici. Sul palco, nemmeno a dirlo, la cantante ha portato un successo di Beyoncè, «Crazy in love», che ha mandato letteralmente in visibilio pubblico e giurati. Tutti e quattro i coach hanno schiacciato il pulsante per girare la poltrona su cui sedevano complimentandosi calorosamente con Sara. Emozionata per il riscontro ottenuto, l’artista ha deciso di far parte della squadra di Andra, una cantante di successo in Romania. «È quella che più si avvicina al mio stile musicale, con i suoi insegnamenti sono sicura che potrò migliorare», prosegue la 19enne. Dopo aver superato la prima fase, dovrà ora affrontare le «battle», una sfida tra concorrenti in cui l’eliminato potrà però venire ripescato da un giudice di un’altra squadra. Il programma continuerà quindi con i «knock out», altre sfide senza ripescaggio, per poi concludersi con i «live» dove si decreterà il vincitore. Attualmente la giovane si trova in Italia in attesa di tornare a Bucarest per registrare le nuove puntate. «In passato ho partecipato alle selezioni di The Voice Italia», rivela amareggiata, «ma è stata una delusione, al provino chi doveva ascoltarmi era impegnato al cellulare, non ho avuto una vera possibilità». •

Francesco Scuderi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1