CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.12.2017

La «Jd School» in gara al talent show

I ballerini hip hop della scuola di Asparetto partecipanti al talent
I ballerini hip hop della scuola di Asparetto partecipanti al talent

Dopo una durissima selezione tra 200 gruppi provenienti da tutta Italia, la «Jd School Asd» di Asparetto di Cerea, attiva nei settori della danza classica, hip hop, moderno, latin hop, e balli di gruppo per tutte le fasce d’età, è stata scelta tra le 60 compagnie ammesse a «I Crew»: il talent show dedicato alle scuole di danza, nato da un’idea di Francesco Vitiello, Alessandro Carpigo e Bruno Frustaci, già produttori di «Tra sogno e realtà», riservato invece ai più piccoli. Il programma, registrato prima di Natale negli studi di Cinecittà a Roma, andrà in onda da domani a sabato 6 gennaio, in seconda serata, alle 23.25, su La5. Il gruppo con il quale i sette rappresentanti della scuola ceretana – un ragazzo e sei ragazze, tra le quali la direttrice e coreografa Giulia Dal Santo e sua sorella Anna – si chiama «Da Fight Crew» ed è una formazione di hip hop. I sette, tutti di età compresa tra i 15 e i 30 anni, si sono esibiti in tre diverse coreografie: due create da Giulia Dal Santo e l’altra dall’insegnante e coreografa Alessia Messina. «Naturalmente», spiega Anna Dal Santo, «non possiamo rivelare nulla su come si sono concluse le gare registrate una ventina di giorni fa. Per noi è stata un’esperienza significativa, che ci ha riempito di orgoglio fin dall’inizio visto che siamo stati selezionati tra oltre 200 partecipanti. Avevamo inviato agli organizzatori un video, tanto per provare. Invece, è andata bene e ci hanno permesso di prendere parte alla trasmissione e di presentare le nostre proposte coreografiche». «Il clima che si è venuto a creare», conclude la danzatrice, «è stato davvero stimolante». • E.P.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1