CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.07.2018

Inquinamento alle stelle In paese tira brutta aria

Traffico intenso in centro: in città si registrano livelli record di Pm10
Traffico intenso in centro: in città si registrano livelli record di Pm10

Il Comune di Cerea è al terzo posto nella classifica dei centri più inquinati della Provincia di Verona. Il dato è racchiuso nell’ultimo rapporto «Mal’aria Veneto 2018» di Legambiente ed è riferito alle stime eseguite da Inemar, database nato nel 1999 e adottato da sette regioni italiane. Si tratta di un archivio in grado di fornire un’indicazione sulle emissioni dei principali macroinquinanti atmosferici, approvato dall’osservatorio Arpa Veneto. A precedere la città del mobile in questa poco incoraggiante graduatoria ci sono Cologna Veneta, con 86,1 tonnellate di polvere sottili rilevate l’anno, e Grezzana, con 51,2 tonnellate, mentre a Cerea si registrano 51,1 tonnellate. Della questione se ne è parlato anche in un recente consiglio comunale con un’interpellanza presentata dal gruppo d’opposizione «Coccinella». Per sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza su questo importante tema i consiglieri Paolo Bruschetta, Alessia Rossignoli e Francesco Calza hanno promosso la serata «Che aria respiriamo a Cerea?». L’incontro si terrà questa sera, alle 19.30, nel parco della biblioteca comunale di viale della Vittoria, e sarà una sorta di tavola rotonda in cui interverranno anche il vicepresidente di Legambiente Verona, Lorenzo Albi, e Claudio Micheletto, primario del reparto di Pneumologia all’ospedale «Mater Salutis» di Legnago e segretario dell’Associazione italiana pneumologi ospedalieri (Aipo), la più grande società pneumologica nazionale. «L’inquinamento atmosferico», osserva il consigliere Bruschetta, «rappresenta un tema cruciale per l’intera pianura Padana, dove l’aria è tra le peggiori d’Europa e l’elevata quantità di polveri sottili può comportare gravi ricadute sulla salute della collettività». «Il dato preoccupante per il nostro Comune», aggiunge la collega Rossignoli, «deve diventare l’occasione per non sottovalutare il problema, acquisire una maggiore consapevolezza sulle cause dell’inquinamento e analizzare quali soluzioni intraprendere per migliorare la vita delle generazioni future». Il dibattito sarà preceduto da un momento conviviale, con un risotto di benvenuto, e sarà seguito dalla proiezione del docufilm «Una scomoda verità 2» diretto da Bonni Cohen e Jon Shenk che ha per protagonista l’ex vicepresidente degli Stati Uniti Al Gore. •

Francesco Scuderi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1