CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.03.2018

Branduardi canta coi bimbi e sceglie il disegno di Filippo per le maglie del suo tour

Angelo Branduardi con un piccolo alunno dell’asilo di Cerea
Angelo Branduardi con un piccolo alunno dell’asilo di Cerea

La curiosità dei bambini, si sa, può portare lontano. Ma chi se lo sarebbe mai immaginato che, attraverso un libro ed un progetto di avvicinamento alla musica, 15 alunni della scuola dell’infanzia di San Vito di Cerea avrebbero avuto la possibilità di cantare insieme ad un cantautore del calibro di Angelo Branduardi? Quello che sembrava solo un sogno, un desiderio nato dalla voglia di conoscere l’interprete del celebre «Cantico delle Creature» di San Francesco, di quella lauda con cui le maestre a scuola, tramite l’omonimo libro edito in versione musicale da Gallucci, li avevano avvicinati alla musica, è invece diventato realtà nel pomeriggio di sabato scorso. Poco prima del concerto «Camminando camminando Tour», che per la rassegna «Canzoni d’Italia» ha visto arrivare in un Salieri al tutto esaurito questo menestrello dal fascino contemporaneo, i piccoli, tutti di cinque anni, affiancati dalle loro insegnanti, dai genitori e dal sindaco Clara Scapin, hanno potuto infatti chiacchierare con l'artista e addirittura interpretare il «Cantico» insieme a lui. Non senza prima avergli mostrato le belle tavole artistiche da loro realizzate sul tema. Alla fine uno di loro, Filippo, ha regalato a Branduardi un ritratto appositamente realizzato per lui dopo aver visto a scuola alcuni suoi video-concerti. «Il disegno», spiega Cristina Servidio, una delle maestre promotrici dell’evento, «è piaciuto davvero molto a Branduardi sia nell’insieme che nel particolare della zip della felpa. Tanto che il cantautore vorrebbe ora riprodurlo sulla maglietta del tour. L’incontro, che siamo riusciti ad organizzare grazie al manager dell’artista, Michelangelo Gargiulo, è stata un’esperienza bellissima per i bambini: il giusto coronamento dei desideri che avevano espresso a scuola quando hanno ascoltato il Cantico delle Creature interpretato da questo straordinario artista che, oltre a cantare insieme a loro, li ha letteralmente incantati con il suo violino». Qualche ora dopo, una volta terminato il concerto, sulla pagina Facebook ufficiale del cantautore, è stato postato un messaggio tratto da Instagram in cui, accanto alle foto e ad un video con gli alunni di Cerea, Branduardi sottolinea che «Il Cantico delle creature, cantata insieme ai bambini, ha un valore aggiunto». «Grazie a tutto ciò», conclude Servidio, «e alla sua pagina Facebook, il messaggio dell’importanza del trasmettere le antiche tradizioni musicali alle nuove generazioni sta raggiungendo ora anche i diversi fans club dell’artista. E non è escluso che l’obiettivo sia far nascere un progetto per l’infanzia».

E.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1