CHIUDI
CHIUDI

16.01.2019

Blackout elettrico, anziana salvata da tecnici e pompieri

Norina Rossi Brasioli
Norina Rossi Brasioli

A 103 anni anche un banale blackout elettrico in casa può rischiare di trasformarsi in una situazione di potenziale pericolo per una signora in età così avanzata. Norina Rossi è la protagonista involontaria di questa vicenda che, fortunatamente, grazie al rapido intervento di due tecnici dell’Enel, ha avuto un felice epilogo. Sabato scorso, erano le 19.45 quando nell’abitazione di via Monte Rosa, dove l’anziana vive al piano terra, mentre di sopra abita il figlio Giampaolo Brasioli, ex sindaco di Cerea, di punto in bianco la luce se ne va. L’ultracentenaria sta per essere messa a letto dalla badante ma al buio naturalmente tutto diventa più complicato e la donna si spaventa. Dal piano di sopra il figlio Giampaolo guarda fuori e si accorge che le case attorno hanno la corrente: il guasto riguarda quindi solo la sua abitazione. «Io e le mie sorelle», esordisce Brasioli, «ci siamo subito preoccupati per la mamma, alla sua età c’è da stare molto attenti e, senza corrente, anche il riscaldamento si era spento, mentre fuori la temperatura era sotto zero». Una volta sceso al piano di sotto, Brasioli, armato di pila elettrica e candele, decide di far comunque coricare la mamma, per tenerla al caldo sotto le coperte. La paura era quella che, se si fosse trattato di un guasto non sarebbe stato riparato prima del mattino successivo. Pertanto, Brasioli decide di chiamare subito i vigili del fuoco di Legnago. «Mi ha risposto un pompiere gentilissimo», riferisce l’ex sindaco, «dicendomi di guardare la bolletta dell’Enel perché avrei trovato i numeri da contattare nel caso di guasti ed emergenze. Poi ha aggiunto che anche lui avrebbe contattato l’Enel per spiegare la situazione». Dopo aver contattato la società e parlato con un operatore, alle 20.15 il telefono di Brasioli squilla nuovamente. Dalla società elettrica lo informano che nel giro di 20 minuti sarebbero arrivati dei tecnici per controllare la linea e, se possibile, riparare il guasto immediatamente. «Sono arrivati sul posto due giovani», rivela Brasioli, «che dopo un rapido sopralluogo hanno individuato il guasto esterno e in meno di un’ora hanno riparato l’impianto ripristinando la corrente». Il guasto era stato causato da un filo penzolante e sistemato dai tecnici. Così nel giro di nemmeno due ore, verso le 22, quella che poteva trasformarsi in una notte da incubo ha avuto un lieto fine. «Spesso ci lamentiamo dei servizi che non vanno», conclude l’ex sindaco, «in questo caso posso dire che i vigili del fuoco ed Enel sono stati attenti ed efficienti. E li ringraziamo di cuore». •

Francesco Scuderi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1