CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.12.2017

Vigili del fuoco Sede garantita per cinque anni

La sede del distaccamento dei vigili del fuoco volontari nell’ex magazzino ferroviario
La sede del distaccamento dei vigili del fuoco volontari nell’ex magazzino ferroviario

Roberto Massagrande I vigili del fuoco volontari di Bovolone, che aspettano dal 2013 il rinnovo dell’accordo per l’utilizzo dell’ex magazzino merci della stazione di via Cavour, diventata sede del distaccamento, vedranno presto premiata la loro lunga attesa. L’accordo tra Comune e Rete ferroviaria italiana spa, per il presidio dei pompieri - 40 volontari che operano suddivisi in otto squadre da cinque uomini ciascuna, reperibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 - è pronto per l’approvazione finale. La cautela è d’obbligo ma sul punto l’intesa è stata preventivamente concordata e il pericolo che i vigili del fuoco rimangano senza sede è ormai scongiurato. La Giunta di Emilietto Mirandola ha approvato nei giorni scorsi lo schema di accordo con Rfi per l'utilizzo in comodato gratuito per cinque anni (rinnovabili) dell’immobile di via Cavour, ristrutturato tra il 2004 e il 2007 con una spesa di circa 400mila euro, compresi arredamento e attrezzatura del distaccamento, finanziata per 93mila euro dalla Regione. Dopo vari solleciti da parte del Comune per il rinnovo del contratto, Rfi aveva proposto, lo scorso gennaio, un accordo che comprendeva anche la vicina stazione, chiusa dagli anni Novanta. Quest’ultima, in base ad un sopralluogo effettuato a settembre, risultava però in stato di profondo degrado e dunque inutilizzabile se non dopo un intervento di messa a norma estremamente oneroso per il Comune stesso. Il nuovo accordo proposto da Rfi, invece, è riferito al solo ex magazzino merci, inaugurato nel 2008 dopo essere stato ristrutturato dal Comune. Il quale dovrà farsi carico della manutenzione ordinaria, delle polizze assicurative e della fornitura di alcuni servizi. «Ora attendiamo la firma di Rfi per formalizzare un accordo che garantirà la disponibilità ai pompieri volontari dell’ex magazzino per almeno cinque anni», afferma il sindaco. «Si tratta di un servizio fondamentale non solo per il territorio di Bovolone e siamo orgogliosi di poterlo ospitare nel nostro Comune». Rimane invece aperta la questione della vicina ex stazione, chiusa da circa 25 anni. Finora tutte le ipotesi di utilizzo sono state accantonate. Da ultimo gli stessi vigili del fuoco avevano manifestato interesse per farne un circolo al piano terra. Ma le condizioni disastrate dell’immobile non favoriscono di certo un’immediata riconversionedei locali. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1