CHIUDI
CHIUDI

20.12.2018

Sicurezza, incroci videosorvegliati

La rotatoria di Oppeano dove sarà collocata una delle 15 telecamere
La rotatoria di Oppeano dove sarà collocata una delle 15 telecamere

Una batteria di 15 telecamere «intelligenti», capaci di leggere le targhe dei veicoli, verrà installata ai principali incroci dei Comuni aderenti al distretto di Polizia locale della Media pianura veronese. L’appalto è già stato aggiudicato alla «Sicurmax snc», con sede a Bovolone. I lavori, pari a 148mila euro, sono finanziati per 50mila euro da un contributo straordinario della Regione Veneto mentre la somma residua è a carico dei Comuni e sarà versato in proporzione alle telecamere installate sui rispettivi territori. Entro il prossimo marzo, salvo lungaggini, il sistema sarà operativo. Potenziando così la sicurezza in un territorio dove, complici le ultime violente rapine in casa di questa settimana, sta lievitando la paura. L’impianto è dotato di molteplici funzioni di controllo, dai veicoli rubati a quelli sottoposti a fermo amministrativo. Inoltre saranno possibili verifiche sui veicoli con assicurazione e revisione scadute. Il sistema sarà in rete con quelli in dotazione alle altre forze dell’ordine. I Comuni interessati dall’intervento, oltre a Bovolone che è capofila, sono Angiari, Concamarise, Oppeano, Palù, Salizzole e l’Unione Destra Adige costituita dai Comuni di Isola Rizza, Roverchiara e San Pietro di Morubio. Tutti questi paesi fanno parte, da gennaio 2013, del Distretto VR 5C, il servizio di Polizia Locale in forma associata della Media pianura veronese, che ha già un sistema di videosorveglianza. Il quale, però, aveva evidenziato delle criticità dovute al fatto che le telecamere erano state posizionate prima della nascita del distretto. Quindi il sistema è frammentato e privo di collegamenti. Di conseguenza, per l’utilizzo delle apparecchiature, sono necessari continui spostamenti del personale tra i vari municipi. Il nuovo sistema consentirà invece la visualizzazione delle immagini di tutte le telecamere nella sede centrale della Polizia, in via Benedetto Croce a Bovolone. Le nuove telecamere saranno collegate ad un unico server e consultabili anche dalla Polizia di Stato. Le 15 telecamere posizionate in punti strategici sono di tipo fisso e collegate da ponti radio. Saranno installate nei seguenti punti: due a Bovolone, in via Crosare e in via Villafontana; una a Concamarise, in via Capitello (di fronte al municipio); due ad Isola Rizza, entrambe alla rotonda di via Muselle; quattro a Oppeano, una alla rotatoria Leone, una alla rotatoria Makeroni, una in prossimità del cimitero e una a Ca’ degli Oppi; una a Palù, in piazza San Giorgio; due a Roverchiara, in piazza Roverchiaretta e nella piazza del capoluogo; una a Salizzole, in piazza Castello (di fronte municipio) e infine due a San Pietro di Morubio, in via Stradone (di fronte municipio) e in via Angiaresca. Il server che raccoglierà i flussi di immagini «live» è installato all’interno del comando della Polizia locale di Bovolone. Le componenti hardware e software saranno di tipo modulare, in grado di essere implementate e di sostenere molteplici applicazioni future nel percorso evolutivo del sistema. I dispositivi di ripresa sono di ultimissima generazione, tutti dotati di qualità ottiche, elettroniche e meccaniche di elevato livello tecnologico, con capacità di riprendere immagini di alta qualità in qualsiasi condizioni meteo e di luminosità: sono provvisti infatti di sensori per la visione notturna. Oltre alla lettura delle targhe è possibile il riconoscimento del tipo di veicolo e persino del colore. Sono in arrivo anche novità per le vecchie telecamere che continueranno a venire usate. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Roberto Massagrande
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1