CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.07.2017

Sfrattato disabile
Per sei mesi avrà
casa «ma dopo?»

Il disabile di 39 anni appena sfrattato da casa DIENNE FOTO
Il disabile di 39 anni appena sfrattato da casa DIENNE FOTO

L’emergenza casa è, tutti i giorni o quasi, in agenda negli uffici dell’assistenza sociale a Palazzo Scipioni. Giovedì, purtroppo, è capitato uno sfratto per morosità di un disabile. Ad occuparsene, un mini summit riunitosi in tarda mattinata tra l’assistente sociale, l’assessore delegato Florindo Bernardini, il segretario generale e il vicecomandante dei vigili. Davanti a loro c’era S.N.E., 39 anni, di origini marocchine, da 18 anni in Italia, finito in sedia a rotelle dopo un incidente in motorino risalente a 12 anni fa. L’uomo era stato sfrattato qualche ora prima per morosità ed era rimasto in strada a seguito del cambio della serratura di casa in via Verdi, ordinato dall’ufficiale giudiziario ed eseguito da un artigiano, sotto lo sguardo del proprietario dell’immobile e di una vigilessa del locale distretto di Polizia urbana.

Il nordafricano si è così ritrovato in carrozzina sul marciapiede, con addosso jeans e maglietta, un borsello con i documenti al collo ed in mano le chiavi della macchina e il telefonino (mezzo scarico). Tutti i suoi averi erano rimasti nel suo ex-domicilio, come i ricambi di biancheria, qualche elettrodomestico e il caricabatterie del telefonino. Non gli è rimasto che recarsi in municipio, dove conoscevano il suo caso, in cerca di aiuto.

«L’abbiamo ricevuto cercando una soluzione insieme e ne abbiamo prospettata una, seppur momentanea, che durerà qualche mese», dice l’assessore Bernardini, «l’uomo ci ha detto che per la notte sarebbe andato da conoscenti e non sarebbe rimasto in strada. La nostra disponibilità a dargli una mano c’è, ma purtroppo non è un caso semplice da risolvere. Dal punto di vista legale, il Comune potrebbe anche non occuparsene, ma per ragioni umanitarie non si può agire così. Noi abbiamo cercato una soluzione per lui della durata di sei mesi, intanto, sperando che si possa poi arrivare ad una soluzione condivisa e stabile».

Di guai, in tanti anni, il signor S.N.E. ne ha passati tanti. Nel 2015 è finito sull’orlo del precipizio a causa dei tempi lunghi nel rinnovo del permesso di soggiorno, rimanendo privo dell’unica fonte di reddito, la pensione di invalidità, sospesa dall’Inps, che lo ha reso inadempiente nei pagamenti di bollette ed assicurazione. Il mancato rinnovo della polizza gli è costato il sequestro dell’auto, che può guidare. Ora ci risiamo. Questa volta ha perso la casa, non riuscendo a pagare il canone di oltre 400 euro, inoltre non ha rinnovato la domanda ed è uscito dalla graduatoria delle case popolari e deve aspettare settembre per ripresentare la richiesta che varrà però per il prossimo anno.

«Sono duro come un sasso, ho già dormito sotto i ponti, me la caverò anche stavolta», dice, ma il suo sguardo tradisce al tempo stesso sconforto ed esasperazione: «Mi hanno dato 7 giorni di tempo per prendere le mie cose: tv, lavatrice, frigo, mobili, vestiti. Sto cercando casa da mesi ma non ho trovato niente, il mio sogno è una casa popolare, ce ne sono di vuote non capisco come sia possibile non accedervi. Al Comune chiedo una casa in affitto ad un canone sostenibile, che diventi una sistemazione sicura. Mi hanno proposto una soluzione ma solo per qualche mese, ma poi cosa farò? La sistemazione per sei mesi mi va bene, ma una casa per me non c’è e questo mi preoccupa. Ho sentito dire che altri Comuni mettono a disposizione case in affitto: qui non si può fare?».

Roberto Massagrande
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1