CHIUDI
CHIUDI

02.01.2019

Pista di ghiaccio: svelato il giallo che fa discutere

La pista di pattinaggio installata lo scorso anno in piazzale Scipioni
La pista di pattinaggio installata lo scorso anno in piazzale Scipioni

La pista di ghiaccio «fantasma» diventa un caso sui Social che sta guastando le feste al presidente della Pro loco Vladimiro Taietta. Alla fine si pattinerà ma non prima della prossima fiera agricola di San Biagio, in calendario dal 2 al 5 febbraio. L’annuncio arriva dallo stesso Taietta, che è stato l’ideatore, tramite l’associazione di promozione turistica bovolonese e grazie ad alcuni sponsor, della pista di ghiaccio installata nei mesi invernali in piazzale Scipioni. Quest’anno, tuttavia, per la prima volta da 10 edizioni a questa parte, non è stato possibile pattinare durante le festività natalizie. E così Taietta è diventato il bersaglio di numerose polemiche ed è costretto a difendersi anche dalle accuse di essere responsabile di una vera e propria bufala a causa della pubblicità persistente della pista di ghiaccio, annunciata in paese dal primo dicembre al 5 febbraio, ma in realtà non ancora istallata. Taietta precisa: «In realtà, ho informato sin dall’inizio il pubblico, tramite la pagina Facebook della Pro loco, dei problemi incontrati quest’anno. L’iniziativa è stata però pubblicizzata dai proprietari e gestori della pista e non dalla Pro loco e sono questi annunci che stanno creando problemi e fraintendimenti». Quindi Taietta svela il «mistero»: «Si tratta di una ditta familiare che improvvisamente, il giorno fissato per l’arrivo della pista in paese, ha dovuto fare i conti con un ricovero d’urgenza di un loro congiunto per un grave problema di salute. Un’emergenza che si è protratta per le cure mediche e l’assistenza necessaria e ha distolto i responsabili della società dagli impegni aziendali. Di conseguenza, nessuno ha provveduto a rimuovere la pubblicità ritenuta pertanto da qualcuno ingannevole». In effetti, sulla pagina Facebook della Pro loco è apparso il seguente post datato 4 dicembre e firmato dallo stesso Taietta: «Oggi, durante il trasporto da Vipiteno, il figlio del gestore ha avuto un gravissimo problema di salute, quindi sono in attesa di notizie da parte dei genitori che attualmente si trovano all'ospedale. Chiedo scusa del contrattempo, vi informerò appena possibile per l'installazione». Un post che, evidentemente, hanno letto in pochi, mentre la pubblicità è stata notata da molte persone. «Abbiamo provato ad aspettare qualche giorno», continua Taietta, «per vedere se la situazione si risolveva. Purtroppo non è stato così e non è stato possibile reperire altri gestori anche perché erano stati versati gli anticipi per la corrente elettrica». •

RO.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1