CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.02.2018

Case di campagna e sistemi naturali per ristrutturarle

Nuova vita ai vecchi ruderi abbandonati e alle case di campagna coniugando l’uso di materiali naturali - terra cruda, argilla, canapa e legno - con la più recente ricerca scientifica e gli ultimi ritrovati dell’innovazione tecnologica. È questo il tema del convegno «Bio-edilizia per il risanamento e l’efficienza energetica delle case di campagna», organizzato in occasione della annuale Fiera Agricola di San Biagio da Progestia-rete d’impresa, che si terra nell’auditorium dell’Istituto Giorgi in piazzale Aldo Moro a partire dalle ore 15 e fino alle ore 17. Progestia è impegnata, in qualità di partner, per la realizzazione di progetti ma anche nel promuovere una cultura della salubrità, del risparmio e di un’edilizia consapevole. Gli interventi durante l’incontro toccheranno i seguenti punti: le costruzioni, le ristrutturazioni, i risanamenti e i restauri degli edifici rurali seguendo i principi della bioedilizia e della sostenibilità ambientale, utilizzando un nuovo sistema costruttivo basato sull’uso di materiali naturali come la terra cruda, l’argilla, la canapa e il legno. Vivere sani in una casa sana, sembra essere il principio di base di queste tecniche, calda in inverno e fresca in estate. I relatori che si avvicenderanno al convegno al Giorgi sono Stefano Filippi, manager di «Rete Progestia»; Monica Casella, consulente energetico; Alessandra Bergamini, architetto specializzato; Dario D’Uva, ingegnere; Federico Brutti, ingegnere; Michele Zanella, ingegnere. Partecipano all’iniziativa anche Studio Immobiliare Ferretti; Ton Gruppe; Tremani di Selica Trippini & C.sas ALBA Futurenergy. Al termine sono previsti un aperitivo e una degustazione offerti da casa Tosi - Artigiani con gusto, a tutti i partecipanti al convegno. • RO.MA.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1