CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

01.12.2017

Case Ater, attesa finita Via alla

Un condominio Ater a Legnago DIENNEFOTO
Un condominio Ater a Legnago DIENNEFOTO

Roberto Massagrande Cinque alloggi dell’Ater, chiusi e sfitti perché in attesa di ristrutturazione, saranno ultimati entro febbraio 2018 e assegnati nei mesi successivi. Altri 13 rimarranno invece in attesa di assegnazione finché non verranno finanziati i lavori di manutenzione straordinaria. Dopo vari annunci disattesi, l’ultimo lo scorso marzo, i primi cinque appartamenti vuoti dell’Ater torneranno disponibili: due entro il 21 dicembre e i restanti tre entro il 2 febbraio 2018. L’annuncio è stato dato in Consiglio dall’assessore al Sociale Florindo Bernardini sulla scorta di un’email certificata ricevuta dall’Azienda che gestisce le case popolari in provincia di Verona. A riportare di attualità il problema casa dopo un’ondata di sfratti esecutivi è stata un’interpellanza del M5S, che è tornato alla carica sull’emergenza in atto. È dall’agosto del 2016, quando venne diffusa la notizia dell’arrivo a Bovolone di un finanziamento regionale di 61mila euro finalizzato alla manutenzione straordinaria di alloggi Ater chiusi da tempo, che si attende il completamento dei lavori e l’assegnazione. Allora, ne vennero anche individuati tre in via Grandi, in via Madonna e in via Quasimodo. Nell’ultima seduta, l’assessore Bernardini, dopo aver sottolineato il fatto che nel 2017 non è avvenuta nessuna assegnazione nonostante i ripetuti solleciti dell’amministrazione, ha riferito che la Giunta ha provveduto, da parte sua, ad individuare un alloggio comunale in via Nuova, rendendolo così disponibile per le emergenze abitative temporanee. Quindi, l’assessore ha riferito dei ripetuti solleciti, scanditi da lettere, telefonate e da un incontro avuto assieme al sindaco Emilietto Mirandola con un funzionario dell’Ater lo scorso 24 ottobre, prima dell’interrogazione dei pentastellati. Ed i primi risultati sono ora arrivati. In lista d’attesa per una casa popolare ci sono oltre 60 famiglie. A Bovolone, gli ultimi appartamenti di edilizia popolare sono stati costruiti ed assegnati nel 1997, tre palazzine di tre piani ciascuna per un totale di 36 alloggi, in località San Pierino. Quell’investimento innalzò ad un centinaio gli appartamenti di proprietà pubblica, gestiti dall'Azienda scaligera, a cui vanno aggiunti altre 24 abitazioni che appartengono al Comune in una palazzina in via Nuova, vicino alla stazione. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1