CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.10.2017

Boom di associazioni
sportive: ora sono 91

Orfeo Pozzani
Orfeo Pozzani

Il mondo dello sport bovolonese ha superato quota novanta. Sono salite infatti a 91 le associazioni sportive dilettantistiche censite nell’ultimo elenco dal Comune, ognuna con partita Iva e sede legale, un livello mai raggiunto prima e un primato nella mostra provincia, almeno in rapporto al numero di abitanti. Gli ultimi arrivati sono i bikers del motoclub «I Pezo», che hanno trovato sede al palazzetto polifunzionale «Le Muse».

Chi ha voglia di mantenersi attivo in paese non ha che l’imbarazzo della scelta: si va dai sub al motocross, passando per le arti marziali, la boxe e il pattinaggio. All’appello manca solo l’equitazione. Ci sono inoltre numerose palestre private che, dopo la pausa estiva, sono tornate a proporre lezioni di ballo di tutti i tipi, comprese la danza creativa e quella popolare, oltre a pilates, zumba gold e ai corsi «cardio-aerobici» per chi è avanti con gli anni. A presentare domanda in municipio, e ad ottenere quindi contributi pubblici, sono state solo sei società, quelle con il maggior numero di iscritti pari ad oltre un migliaio di praticanti. Hanno ricevuto per l’anno in corso 9.725 euro, distribuiti con un bando che stabiliva come criterio di ripartizione l’impegno nel settore giovanile. Ad ottenere la quota maggiore, proporzionata agli iscritti, è stata l’atletica leggera (2.690 euro), seguita dall’Asd Football Club (2.482 euro). Poi la pallavolo Perseo (1.545 euro), una delle poche in provincia a mantenere il settore femminile, l’Asd Gs Luc Bovolone (1.232 euro), l’associazione sportiva judo Kihon (1024), e il Noi team Bovolone (750 euro). A fine 2016 era stato staccato un contributo una tantum per attrezzature e divise.

I ragazzi che riprenderanno gli allenamenti troveranno parecchie novità. I pavimenti di tre palestre, due scolastiche e quella del Palazzetto, sono stati rifatti. Tennis e Atletica Leggera devono invece pazientare. La palazzina dell’associazione tennis sta per essere ristrutturata: al primo piano accoglierà l’appartamento del custode degli impianti comunali e verrà ricavata una piccola palestra.

I ragazzi dell’atletica leggera sono invece in attesa che venga completata la piastra polifunzionale a fianco delle tribune. Il progetto è all’esame della Giunta ma si punta a finire i lavori entro il 2018, per l’anniversario dei 50 anni dell’Atletica Selva Bovolone. «La piastra avrà una pavimentazione particolare, adatta anche al pattinaggio, oltre che alla pallavolo e al calcetto», informa Orfeo Pozzani, assessore allo Sport. A giugno 2018, scadranno le convenzioni e verrà indetta una nuova gara per la gestione dei campi da calcio. La rottura tra le due società calcistiche locali, consumatasi due anni fa, conosce intanto una tregua grazie alla quale l’Acd ha trovato spazio in paese per allenare i giovanissimi e giocare le partite di campionato due domeniche al mese.

Roberto Massagrande
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1