CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.01.2018

Apre i battenti la Fiera agricola Gli espositori sono saliti a 150

La precedente edizione della Fiera agricola allestita a Bovolone
La precedente edizione della Fiera agricola allestita a Bovolone

Roberto Massagrande Aprirà i battenti sabato, alle 11.30, in piazzale Aldo Moro a Bovolone, la Fiera agricola di San Biagio, giunta all’edizione numero 740. Si tratta della seconda rassegna per importanza del comparto di tutto il Triveneto dopo quella di Verona. Un appuntamento annoverato tra i più antichi a livello nazionale, che ha saputo negli anni rimanere al passo con i tempi adeguandosi alle ultime tendenze e alle rinnovate esigenze degli operatori. Il clou della Fiera dedicata al mondo contadino, che si concluderà martedì 6 febbraio, verrà toccato, come vuole un’antica tradizione, la quinta domenica dell’anno con una sfilata di trattori d’epoca e una marcialonga non competitiva. L'edizione 2018 si preannuncia ricca di eventi ed iniziative, presentati in una conferenza che si è tenuta ieri nella sede della Provincia. A fianco del presidente Antonio Pastorello sedevano Vladimiro Taietta, presidente della Pro Loco, ente organizzatore con il patrocinio del Comune, e Giuliana Cavallaro, assessore alle Manifestazioni. A Bovolone è tutto pronto per il più importante evento in calendario, che coinvolge, come ha sottolineato Giuliana Calvallaro, «non solo il mondo produttivo ma anche quello associativo». Su 20mila metri quadri espositivi saranno montati duemila metri quadri di stand coperti e riscaldati, 400 in più rispetto allo scorso anno: segno che gli espositori sono in continua crescita, tanto da aver superato ormai quota 150. Numerose anche le attività parallele. Saranno allestite cinque mostre d’arte e molteplici appuntamenti enogastronomici. Domenica sera, al Palazzetto Le Muse, i cuochi di cinque Pro loco del circondario si sfideranno ai fornelli nella preparazione di piatti tipici, mentre sabato sera si potrà degustare in centro una nuova specialità: il risotto alla bovolonese. La manifestazione si propone anche come «forum» di discussione e confronto, con un ciclo di convegni che coprono uno spettro d’interessi che non toccano solo temi da addetti ai lavori. Un convegno è dedicato ad esempio al caso dell’inquinamento da Pfas, un altro, proposto da Confartigianato, esamina invece il conferimento dei rifiuti aziendali. Tra le novità di quest’anno figura anche una tavola rotonda sul recupero e il risanamento di vecchi ruderi di campagna. Lo spazio dedicato alla promozione dell’agricoltura si sta ampliando e si vanno moltiplicando anche gli sforzi degli organizzatori per avvicinare i bambini alle attività contadine con una serie di workshop. Un intero settore fieristico, denominato «La corte in Fiera», sarà dedicato alla famiglia e ai più piccoli, con spettacoli e laboratori. In esposizione, a cura del Centro studi e ricerche della pianura veronese, alcuni rari e antichi arnesi da lavoro tipici della «bottega da marangon», come la scaiarola, el soraman ed altri ancora. Strumenti secolari usati in un lontano passato dai piccoli coltivatori diretti per produrre attrezzi da lavoro in campagna e impiegati poi per costruire i primi manufatti in legno. Dando così il via alla produzione tipica del mobile d’arte che ha caratterizzato tutto il secondo dopoguerra. La Fiera di San Biagio è diventata negli anni un’iniziativa che coinvolge l'intera città, arrivando fin dentro i palazzi e le corti. Tanto che martedì mattina il mercato ambulante tornerà per l’occasione a invadere con i suoi banchi tutto le vie del centro storico. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Roberto Massagrande
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1