Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
Cerca

sabato, 23 agosto 2014

Chiudi

20.11.2013

«Le mafie sono al Nord
E la corruzione è qui»

Gratteri: «Anche in Veneto le cosche calabresi controllano l'edilizia con appalti a basso costo e manodopera in nero»

Il procuratore aggiunto Nicola Gratteri al Fracastoro FOTO MARCHIORI
Il procuratore aggiunto Nicola Gratteri al Fracastoro FOTO MARCHIORI
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenti 22

Non solo lupare e traffico internazionale di cocaina. Non più un fenomeno locale o “genetico”, relegato al Sud Italia, ma un problema culturale e politico che riguarda tutta la Penisola. Anzi, tutto il mondo.
E' stato chiaro e deciso Nicola Gratteri, procuratore aggiunto di Reggio Calabria, parlando di mafie ieri mattina a un incontro organizzato da “Prospettiva Famiglia” (associazione che riunisce le principali agenzie educative dei quartieri ad est della città) davanti a 500 alunni del liceo Fracastoro e dell'alberghiero Berti nella succursale di via Ca' di Cozzi.
«Le mafie sono anche qui al Nord. Non vivono solo di traffico di droga, ma hanno diversificato l'attività illecita tra appalti nel settore dell'edilizia, usura, riciclaggio, infiltrazioni politiche. La corruzione è anche qui in riva all'Adige, basti pensare ad arresti eccellenti di politici e amministratori. E ovunque, dove c'è corruzione, c'è mafia».
Il magistrato, nominato dal presidente del Consiglio Enrico Letta componente della task force per l'elaborazione di proposte in tema di lotta alla criminalità organizzata, parla ai ragazzi circondato dagli uomini della sua scorta.
E dopo la descrizione delle grandi rotte dei traffici di sostanze illecite dal Sudamerica fino alle piazze italiane, non disdegna un excursus sulla realtà più vicina al suo uditorio, parlando di infiltrazioni mafiose anche nel Nord Italia, dove la 'ndrangheta è «di casa» ormai da 40 anni.
«Anche in Veneto le cosche calabresi vendono cocaina e controllano l'edilizia come i servizi del terziario», spiega. «Come? Riuscendo a ottenere gli appalti a basso costo utilizzando manodopera in nero o sottopagata».
Ma paradossalmente nemmeno le aziende della «locomotiva d'Italia» sono al sicuro. Anzi. La mafia fa il buono e il cattivo tempo anche in questo settore, soprattutto nei momenti di crisi, grazie alla grande disponibilità di liquidità che la caratterizza e la rende interlocutore privilegiato.
«L'élite della mafia è molto ricca. Possiede hotel, ristoranti, esercizi commerciali. E così, soprattutto nelle congiunture più critiche per tutti, le è più facile acquistare immobili o entrare anche nelle grandi società in veste di prestanome o come socio di minoranza, controllandole poi dall'interno».
E Gratteri non nasconde che la sua disponibilità finanziaria, in Italia, abbia fatto gola a molti imprenditori sull'orlo del fallimento.
«Abbiamo intercettato titolari di aziende consci di far entrare tra i soci dei mafiosi, con la speranza che fosse un viatico per il rilancio e l'illusione di riuscire a liberarsene poco dopo. Ma questo, in realtà, è solo l'inizio della fine, perché una volta dentro sono loro a condurre il gioco», conclude Gratteri, che ha appena dato alle stampe «Acqua Santissima», un libro che mette in luce anche il rapporto tra la mafia e la Chiesa.
«Il mio consiglio a un imprenditore? Meglio fallire e mantenere la propria dignità e il rispetto della propria famiglia che mantenere l'azienda diventando complici di un sistema criminale che li porterebbe comunque a perdere il controllo della loro società».

Elisa Pasetto
Commenti (22)

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Commenti (22)

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto e vagliato. I commenti o le parti ritenute inadatte o offensive non saranno pubblicate.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

    pagine 1 di

Il meteo

Verona

Multimedia

Telearena live
I video scelti da noi
Video / Servizi
Boom di fallimenti

Tendenze su Twitter

Twitter

Facebook

Sondaggio

Cattura decisa per Daniza, l'orsa che ha ferito un uomo per difendere i suoi piccoli. Che ne pensi?
Un orso bruno (FOTO D'ARCHIVIO)
ok

Agenda

Feste
Festa Patronale
Festa Patronale dal:23/08/2014 al 24/08/2014 ore: luogo: Mazzantica ...
Fiere
Antica Fiera dei Suini
È un antica fiera del 1300, dove venivano ...
Concerti
Manerba del Garda | Let’s Rock 2014
Da sabato 28 Giugno a sabato 23 Agosto ...