Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 novembre 2018

Veneto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

01.11.2018

Agordino, scenario apocalittico
e anziani isolati da 72 ore

GOSALDO (BL). «Peggio che nel '66». Nell'Agordino la pioggia e il vento hanno distrutto boschi, argini e case, fatto crollare tralicci e strade, isolando totalmente decine di paesi. Oggi dopo un giorno di tregua sono ricominciate le precipitazioni, che minacciano di trasformarsi in neve, e da oltre 72 ore i paesi a nordovest, al confine con il Trentino, sono senza elettricità e senza collegamenti telefonici, con la quasi totalità di quelli viari interrotti. (LE IMMAGINI)

 

Solo le infrastrutture costruite nel tempo hanno impedito che la catastrofe fosse analoga o peggiore di quella di 52 anni fa. Protezione civile, vigili del fuoco, Croce Rossa, carabinieri, Genio militare e volontari locali lavorano ininterrottamente per raggiungere le frazioni isolate dove vivono in prevalenza anziani: ma luce e telefoni difficilmente torneranno prima della prossima settimana.

 

Al municipio di Gosaldo (qui la videointervista al sindaco Giocondo Dalle Feste), dal quale riusciamo a scrivere grazie ad un hot spot di emergenza, arrivano le notizie delle frazioni da liberare e di quelle da evacuare. 

 

Riccardo Verzè

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Alcuni tifosi non andranno allo stadio per protestare contro la gestione dell'Hellas. Fanno bene secondo voi?
Tifosi Hellas
ok

Sondaggio

Vota il veronese di Ottobre 2018
ok

Sport