20 gennaio 2019

Sport

Chiudi

03.06.2012

Troppo forte il Legnago L'Arena ko a testa alta

Gli Allievi dell'Arena hanno alzato bandiera bianca contro quelli del Legnago
Gli Allievi dell'Arena hanno alzato bandiera bianca contro quelli del Legnago

Nella gara degli allievi vince il Legnago che fa valere compattezza e organizzazione di gioco oltre a qualche buona individualità; il punteggio forse è troppo severo per L'Arena ma alla fine c'è divertimento per tutti. La scena più bella all'inizio è lo scambio del classico “cinque” tra i fratelli Fabiano, entrambi scelti nella selezione del nostro giornale: il primo gioca nel Parona, Francesca invece nella Primavera del Verona Calcio Femminile ed l'unica ragazza in campo, poi la cronaca racconta di un Legnago che cerca subito di premere sull'acceleratore. Il primo gol lo firma Borretti che si accentra da sinistra e tira di esterno destro mandando il pallone a fil di palo. Due parate di Ziviani tengono il punteggio fermo sull'uno a zero, il Legnago controlla il gioco anche se L'Arena guidata in panchina da Paolino Stanzial è sempre pronta a ripartire in contropiede. Non ci sono altre reti fino al duplice fischio del direttore di gara, poi ad inizio del secondo tempo Olivieri prova a regalarsi una gioia personale ma la conclusione finisce fuori. Al 20' c'è il raddoppio dei biancoazzurri che giocano quasi a memoria: Tavella cerca l'azione personale, il portiere non trattiene e lo stesso centrocampista manda in rete da due passi. Il doppio vantaggio non ferma il Legnago, L'Arena si fa vedere con un colpo di testa di Verzobio che finisce alto sopra la traversa. A pochi minuti dalla fine Oliveri trova la terza rete di testa su azione di calcio d'angolo, quindi a tempo quasi scaduto Borretti rende ancora migliore la sua giornata: il numero dieci riceve il pallone, lo aggiusta e batte il portiere con un pallonetto preciso e difficile, è il 4 a 0 che chiude definitivamente la partita. C'è ancora il tempo per un sussulto de L'Arena che cerca il gol della bandiera, ma il tiro di Ciesa non trova lo specchio dei pali, poi su un'altra conclusione dei ragazzi di mister Stanzial è bravo Bosco a deviare e a salvare la porta. Alla fine il Legnago si conferma squadra di ottimo livello, per gli allievi de L'Arena resta una bella maglia con il proprio nome da portarsi a casa e le emozioni di una giornata speciale.L.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
53
Napoli
44
Inter
40
Roma
33
Lazio
32
Milan
31
Sampdoria
29
Atalanta
28
Parma
28
Torino
27
Fiorentina
26
Sassuolo
26
Cagliari
20
Genoa
20
Udinese
18
Spal
17
Empoli
16
Bologna
13
Frosinone
10
Chievoverona
8
Cagliari - Empoli
Fiorentina - Sampdoria
Frosinone - Atalanta
Genoa - Milan
Inter - Sassuolo
0-0
Juventus - Chievoverona
Napoli - Lazio
Roma - Torino
3-2
Spal - Bologna
Udinese - Parma
1-2