Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 giugno 2018

Sport

Chiudi

21.02.2018

Tezenis, le otto fatiche Pronti allo sprint finale

Philip Greene, prova sufficiente a UdineMatteo Palermo, una gara luci e ombre a Udine FOTOEXPRESS
Philip Greene, prova sufficiente a UdineMatteo Palermo, una gara luci e ombre a Udine FOTOEXPRESS

Ricaricare le pile, mentali e fisiche, per affrontare con lucidità le ultime otto fatiche che chiudono la fase regolare. La classifica resta corta, la Fortitudo è salita per la prima volta in vetta solitaria, Jesi e Imola ad oggi sono le due escluse, restano tanti gli scontri diretti da qui al 22 aprile, ultima giornata della fase regolare. La Tezenis deve fare i suoi conti anche con lo stato di forma, mentale e fisica, delle avversarie. Sarà un continuo divenire, gli esiti della penultima giornata potrebbero definire la classifica, la Tezenis sarà a Forlì e chiuderà in casa con Roseto. Fra scontri diretti ed emergenze varie, nel frattempo è inevitabile guardare a quello che succede negli altri campi. FORTITUDO REGINA. La formazione bolognese è la squadra che ha più impressionato fino a questo momento, solida anche a Imola nel posticipo, quinto successo di fila baciato dal primato solitario in graduatoria. Sta giocando praticamente senza stranieri visto che McCamey è al margine delle rotazioni (11’ in campo lunedì). Con la Tezenis ha il 2-0. Per quanto riguarda Trieste, alzata bandiera bianca all’Agsm Forum dopo 11 successi di fila, domenica ha accusato il -20 a Treviso, sesto ko nelle ultime 11 giornate. Pesa l’assenza di Green e Da Ros, Bowers era incerottato; per confermare la velocità di gioco sua prerogativa, dovrà tornare in forma. Attende la formazione di coach Dalmonte la vigilia di Pasqua. UDINE IN ALTALENA. La compagine friulana si deve ritrovare: ha inserito Bushati, perso i suoi due migliori tiratori Pinton, e Benevelli fondamentale nell’aprire il campo agli esterni. Al loro rientro, coach Lardo avrà una panchina profondissima e piena di esperienza. Anche Udine può contare sul 2-0 negli scontri con i gialloblù. Le quotazioni di Treviso sono altissime, tanti giocatori da spendere, difficilmente riuscirà a recuperare il terreno dalla vetta perso nelle prime giornate; con l’inserimento di Swann dai 15 punti a partita (ma con il 59 per cento da tre) ha messo in cantiere nove vittorie di fila. La vedremo in campo domenica proprio all’Agsm Forum contro la Tezenis. L’avvio di Montegranaro è stato brillante, ha perso smalto, altalenante nei risultati; gode di un Corbett capace di grandissime prestazioni, e poi Powell e Amoroso dalle grandi cifre. Vantaggio della Tezenis nel doppio confronto. RAVENNA ALTI E BASSI. Solidità sul terreno di casa, minor fiducia in esterno, Ravenna viaggia tra alti e bassi. Vincendo a Forlì di un punto ha interrotto la striscia di tre sconfitte consecutive. Con il +9 l’andata, sarà a Verona il 18 marzo. Nell’era Bonacina Ferrara ha vinto le ultime quattro gare, trovando la quadratura del cerchio fra l’atletismo di Hall e il talento degli italiani, fra tutti Cortese. Attende Verona il 25 marzo (88-76 il punteggio dell’andata). Intanto Mantova sta cercando l’equilibrio dopo ave inserito Legion, l’unica avversaria con cui i ragazzi di Dalmonte vantano il vantaggio per 2-0 negli scontri diretti. Probabile che rimanga agganciata fino in fondo. Per quanto riguarda Jesi e Imol, la prima ha vinto tre delle ultime quattro (vantaggio veronese nel doppio confronto) ma perde per un mese Ihedioha (menisco), mentre Imola ha mancato il colpaccio a Bologna con la tripla di Alviti respinta dal ferro, attende la Tezenis l’11 marzo. OCCHIO ALLA COPPA. Dal 2 al 4 marzo si inserisce l’appuntamento con le final eight di Jesi. Tre gare toste che possono togliere energie mentali e fisiche, ma Fortitudo, Trieste e Udine, insieme a Treviso (fuori dalla Coppa dove c’è Ravenna), più di tutti vantano la profondità della panchina. •

Anna Perlini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
95
Napoli
91
Roma
77
Lazio
72
Inter
72
Milan
64
Atalanta
60
Fiorentina
57
Torino
54
Sampdoria
54
Sassuolo
43
Genoa
41
Udinese
40
Chievoverona
40
Bologna
39
Cagliari
39
Spal
38
Crotone
35
Hellas Verona
25
Benevento
21
Cagliari - Atalanta
1-0
Chievoverona - Benevento
1-0
Genoa - Torino
1-2
Juventus - Hellas Verona
2-1
Lazio - Inter
2-3
Milan - Fiorentina
5-1
Napoli - Crotone
2-1
Sassuolo - Roma
0-1
Spal - Sampdoria
3-1
Udinese - Bologna
1-0