Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 agosto 2018

Sport

Chiudi

03.02.2018

«Tezenis, febbraio è il mese delle verità»

Marshawn Powell, il grande assente, e Andrea Amato FOTOEXPRESS
Marshawn Powell, il grande assente, e Andrea Amato FOTOEXPRESS

Simone Antolini Un febbraio da impazzire. Cinque partite in venti giorni. Una specie di play off allungato. Partite da “dentro o fuori“. Ciascuna con il suo significato. La Tezenis avrà la possibilità di capire di che pasta è fatta. Chi siamo? Dove andiamo? Domande esistenziali anche per il gruppo Dalmonte, che domani affronterà all’Agsm Forum Montegranaro, seconda forza del campionato. Mancherà Powell, gioiello dei marchigani. L’ala americana è stata squalificata per due turni dal giudice sportivo. Un vantaggio di non poco conto per i gialloblù. Il febbraio terribile continuerà poi con il turno infrasettimanale (il 7 febbraio) a Mantova. A seguire: Fortitudo in casa, Udine in trasferta e a chiudere il mese, il derbyssimo con Treviso al Forum. DECISIVO. Dalmonte ragiona così: «Mi piace pensare che febbraio, per densità e difficoltà di partite, possa essere il perno del nostro prossimo futuro. Una sorta di auto proclamazione da conquistare sul campo di chi vorremmo essere e quale collocazione meritare all’interno della nostra stagione. Gara 1 di questa striscia inizia proprio con la sfida a Montegranaro. L’assenza di Powell è oggettivamente un vantaggio, senza cadere in banale dietrologia. Vantaggio, però, non significa più facile. Se qualcuno dubitasse di questo si colleghi al link Montegranaro-Piacenza in cui Powell ha giocato 14 minuti, mettendo a referto due punti e due rimbalzi nella vittoria marchigiana in cui la squadra di Ceccarelli ha ribaltato e vinto una partita con un parziale di 14-0 con Powell e Corbett in panchina». STRATEGIA. Il coach legge l’avversario. Nemico che sa menare montanti devastanti. Potenti, quanto basta, Montegranaro è offensivamente la seconda migliore squadra del campionato, per punti segnati, efficienza offensiva, percentuali da due e da tre. L’assenza di Powell alzerà le singole motivazioni e responsabilità. Sicuramente ci saranno un numero maggiore di situazioni per coinvolgere sia Corbett sia Amoroso. Comunque sia, al di là delle motivazioni, ci aspettiamo anche soluzioni tecnico-tattiche differenti rispetto alle loro abitudini. Azzardo: un quintetto molto piccolo e utilizzo importante della difesa a zona». ATTEGGIAMENTO. La via che porta alla vittoria? Molto dipenderà da due fattori: «Dalla nostra capacità di difendere le situazioni in cui Corbett è coinvolto, e sono illimitate, così come la licenza di esprimere il suo talento. E dal controllo delle situazioni in cui Amoroso verrà coinvolto nella sua doppia dimensione. Sono proprio questi i due punti chiave attraverso i quali dovremmo riuscire a costruire equilibrio tra l’inquinare le due opzioni principali e negare “luce” e vantaggi a specialisti come Campogrande, Gueye e Maspero, capaci di incidere e decidere la partita. Per Zucca e Treier è sicuramente la partita delle motivazioni. Volutamente ho lasciato Rivali per ultimo ai fini di enfatizzare la sua intelligenza cestistica, la sua capacità di gestire ritmo e squadra, qualità che gli riconosco e che lo rende, per differenti motivi, altrettanto importante quanto Corbett e Amoroso». RIFLESSIONE. E adesso la palla a due. «È la gara numero uno di una striscia impegnativa in cui è necessario avere un approccio sopra agli standard per difficoltà ed importanza». •

Simone Antolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
3
Juventus
3
Napoli
3
Roma
3
Spal
3
Sassuolo
3
Udinese
1
Parma
1
Atalanta
0
Fiorentina
0
Frosinone
0
Genoa
0
Milan
0
Sampdoria
0
Chievoverona
0
Lazio
0
Inter
0
Bologna
0
Torino
0
Cagliari
0
Atalanta - Frosinone
Bologna - Spal
0-1
Chievoverona - Juventus
2-3
Empoli - Cagliari
2-0
Lazio - Napoli
1-2
Milan - Genoa
Parma - Udinese
2-2
Sampdoria - Fiorentina
Sassuolo - Inter
1-0
Torino - Roma
0-1